Il SudEst

Thursday
Oct 19th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Ambiente Ambiente Castellana, La “Sagra dell’Impanata” fa il botto

Castellana, La “Sagra dell’Impanata” fa il botto

Email Stampa PDF

 

 


di DANIELE LOVECE


Ottimo riscontro per la due giorni dedicata alla regina della tavola castellanese
Il bilancio dell’edizione



Le attese non sono state deluse, ottimo il riscontro della “Sagra dell’Impanata” di Castellana-Grotte, che sabato 23 e domenica 24 settembre ha visto la cittadina del Barese onorare il piatto locale per eccellenza.


Tra l’energia dei “Triuske” e dei “Cipurridd”, la mostra di mezzi di locomozione “a emissioni zero” – traìni, sciarrètte e sciarabballe, le esposizioni d’artisti in erba, le estrazioni a premi, le majorette, gli show-cooking - che hanno posto a confronto i titolati maestri Vito Giannuzzi e Massimo Sgobba, alle nonne dei fornelli capitanate da Concetta Sgobba, le esibizioni artistiche, le sfilate di abiti antichi, i giochi d’un tempo e i percorsi fotografici tra le icone votive, un fiume di visitatori ha popolato le viuzze lastricate del nucleo antico.


Anche a non voler tener conto dei numeri, poi, se una manifestazione può dirsi riuscita quando resti qualcosa sul campo, qui la messe è stata copiosa: promettenti prospettive di crescita per il territorio, nuove sinergie tra produttori, HORECA, istituti d’istruzione, operatori culturali e mondo associativo.


Molte le idee scaturite: dal panino dedicato, al piatto DECO nei menu delle strutture ricettive cittadine, all’Impanata d’oltremare, grazie agli chef come Massimo Sgobba, ambasciatori del buon cibo italiano nel mondo. Si comincia così, un passo alla volta, ma si può andare lontano.


Naturalmente, non è mancata l’opportunità di degustare la prelibatezza, insignita del marchio De.Co., che ha dato il nome alla manifestazione: ingredienti semplici - come fave, pane raffermo, patate, olio extra-vergine di oliva e saporiti companatici - peperoni, olive, cipolle.


E poi buon vino, intrattenimenti per i più piccoli, momenti di approfondimento guidato alle emergenze architettoniche, storiche e artistiche del territorio, come la tappa castellanese dell’iniziativa regionale “99 Borghi”.


Preziosi frammenti di stile, prodromi di un nuove modalità di intrattenimento, sono stati i siparietti musicali: note da un piano, in un angolo di piazza Vecchia, note da un balcone per la meraviglia degli astanti.


Estremamente soddisfatte le associazioni organizzatrici, la Pro Loco “don Nicola Pellegrino”, presieduta da Piero Longo e Castellana Conviene Confesercenti, guidata da Giampiero Galiano.


A loro, con la collaborazione del Comune di Castellana-Grotte – Assessorato alla Cultura, dell’I.I.S.S. “Consoli-Pinto”, dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio e delle associazioni cittadine si deve la piena riuscita della manifestazione.
Dalla prima edizione della Sagra, ideata dai pionieri Concetta Sgobba e Luigi Saponari, nel 1978 di strada, insomma, se ne è fatta. L’auspicio, assieme alla crescita dell’iniziativa in termini di visibilità e qualità, è che non si tradisca la natura della manifestazione, che - ammaliati dalle sirene del commerciale, facile e omologato – non si volti le spalle a quanto di bello, di buono e di unico la nostra cittadina possa offrire.

I vincitori dei concorsi a premi



Ecco i fortunati vincitori delle iniziative a premi abbinate alla manifestazione.
Lotteria della Pro Loco “don Nicola Pellegrino”.


n. 1454 - Adozione dell'asino Marco


n. 649 - 50 litri di olio extra-vergine di oliva


n. 252 - 10 kg di fave e verdure


n. 1447 n. 1 orologio da donna offerto dal socio Franco Ciliberti


n. 707 - n. 1 confezione profumeria "Lorizio"
n. 604 - 10 litri di olio extra-vergine "Vecchio Frantoio Pace"


n. 806 - n. 1 cena per due ristorante Villa Maria


n. 842 - n. 1buono consumazione da € 40,00 offerto dal ristorante "Il Piatto Fumante"
n. 591 - n. 12 confezioni di prodotti sottovuoto dell'azienda "Agri Nitti"
n. 1868 - n. 1 confezione da tre bottiglie di vino dell'azienda "Terre Carsiche"
n. 1485 - n. 1 confezione da tre bottiglie di vino dell'azienda "Aiello Giovanni"
n. 1906 - n. 1 cesto di prodotti tipici da forno del "Panificio San Marco"
n. 2459 - n. 1 foto di un'aurora "Un giorno da ricordare" di Pasquale Ladogana
n. 2403 - n. 1 lattina da 5 litri di olio extravergine di oliva dell'azienda agricola "Gentile"
n. 518 - n. 1 buono consumazione da € 20,00 per la trattoria pizzeria "Da Angelo"
n. 830 n. 1 lattina da 1 litro di olio extravergine di oliva del Frantoio oleario "Festino"

Attenzione: i premi potranno essere ritirati presso la sede della Pro Loco "don Nicola Pellegrino" entro due settimane dall'estrazione; l’associazione vigilerà sulle condizioni fisiche e sulla felicità dell’asinello adottato.


L’iniziativa, promossa da Castellana Conviene Confesercenti, legata all’installazione dell’app gratuita “I love Castellana”, ha visto Francesco Gioia vincere un buono cena da € 50,00 offerto dal ristorante “Il Casalicchio”. Ad Antonella Centrone, invece, sono andati venti kg di olio extra-vergine offerto dall’Oleificio Rotolo.
Premiati, per i migliori allestimenti degli stand dedicati all’arte contadina, l'associazione “Giochi delle Contrade” - con un buono spesa da € 50,00 da spendersi nei negozi associati a Castellana Conviene Confesercenti e Francesco Secondo.
Ancora qualche giorno d’attesa, invece, per conoscere quei vincitori del concorso "Disegna l'Impanata", riservato alle Scuole Primarie castellanesi, che verranno premiati nella Sala delle Cerimonie del Palazzo Comunale di Castellana-Grotte, il prossimo 2 ottobre, alle ore 18:00, alla presenza delle autorità cittadine, presso la Sala delle Cerimonie del Palazzo Comunale



Crediti

Hanno contribuito alla riuscita della manifestazione la Civica Amministrazione di Castellana-Grotte – Assessorato alla Cultura e Attività Produttive, il Comando di Polizia Municipale di Castellana-Grotte, la Stazione dei Carabinieri di Castellana-Grotte, la Multiservizi spa, la Confesercenti Terra di Bari, l’UNPLI, Concetta Sgobba regina dell’Impanata, l’I.I.S.S. Consoli-Pinto di Castellana Grotte, gli Istituti Comprensivi “Angiulli – De Bellis” e “Tauro - Viterbo”, l’associazione nazionale “Città dell’Olio”, AGRI NITTI, l’associaizone “Giochi delle Contrade”, l’associazione musicale culturale “Nino Rota”, Pino Recchia ed Elvira Spartano, Party Shop Fuori di Festa, Centro Ludico Prima Infanzia Giro Giro Tondo, a.s.d. Passito Bailante, a.s.d. Star Dance, associazione Stalagmites, associazione Giovani Castellanesi, Donato Mastromarino, le parrocchie di San Leone Magno e San Francesco d’Assisi, l’A.N.P.A.N.A. Onlus, Domenico Ladogana ed Enrico Romita, Mara Pace stilista, i musicisti Gianvito Gentile, Silvia Laurenzano, Mary Adone, Sergio Genco e Alisia Leone, Masseria Atipica, Coldiretti Castellana-Grotte, gli chef Massimo Sgobba e Vito Giannuzzi, Franco Bellino, Daniele Tauro, Franco Mastroleo, Michele Micca Longo, Luca Laera, Giuseppe Dell’Aera, Casa Musicale Luisi, ViviCastellanaGrotte e Radio Puglia media partner, Piantare con Arte, Vivaio Vitti, Vivaio La Zoofloricola, Studio Grafico Frigulti Vincenzo, FOS Architetti e Studio Fotografico Pasquale Ladogana.



Al link raccolta fotografica della manifestazione ph. Pasquale Ladogana
https://drive.google.com/open?id=0B2aMojw-Qb5UQ2pGSEdiUmNsTFE