Il SudEst

Wednesday
Aug 15th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Ambiente Ambiente Carsica, il Festival dei suoni tra le rocce a Castellaneta, Ginosa, Grottaglie, Laterza e Mottola

Carsica, il Festival dei suoni tra le rocce a Castellaneta, Ginosa, Grottaglie, Laterza e Mottola

Email Stampa PDF

di MADDALENA COVIELLO

Far cultura divertendosi con divertimento

 

 

Carsica è il Festival dei suoni tra le rocce alla seconda edizione che sigla un programma di eventi che saranno condotti sui territori di Castellaneta, Ginosa, Grottaglie, Laterza e Mottola. È un Festival che crea il connubio tra esperienza personale dello spettatore ed esperienza culturale maturando indole e sentimenti di chi partecipa non senza elevare il suo spirito comunitario e civile. Il tutto dimostra l’attenzione alle persone soprattutto oltre che al territorio allietando le vacanze estive dei pugliesi e non solo. Il territorio delle Gravine comprende un patrimonio eccezionale di storia, tradizioni, paesaggi e culinario che attraverso queste iniziative si tende a proteggere, qualificare e rendere fruibile ai turisti e ai cittadini stessi.

La cura della parte artistica è affidata a BassCulture, società che da parecchi anni che si occupa di eventi culturali catturando l’attenzione di migliaia di spettatori.

“Un festival affascinante già nel nome, Carsica- ha detto il Presidente Emiliano in conferenza stampa- io sono molto legato a questa parola formidabile, anzi per me è coincidente con la Puglia. Il carsismo è un fenomeno tipicamente pugliese, è la caratteristica fondamentale del nostro territorio che ha creato un paesaggio vario e suggestivo. Così come varia e suggestiva è la programmazione che sarà condivisa dai territori”.

“Oggi fare sistema è utile alla comunità” ha concluso il Presidente.

“La seconda edizione di Carsica – ha spiegato Loredana Capone, assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia- coinvolge nuovi comuni dell’area del Parco dell’Alta Murgia, Castellaneta e Mottola, che si aggiungono ai tre del precedente Festival, Grottaglie, Ginosa e Laterza”. Progetti questi, assieme a tanti altri eventi estivi nella Regione, ad esempio nel Salento, che non scelgono torri privilegiate, ma intendono sempre più rendere tutte le città protagoniste.

Sono dieci gli appuntamenti a ingresso libero in programma tra Laterza, Grottaglie, Castellaneta, Mottola, e Ginosa. Si inizia venerdì 3 agosto a Grottaglie che ospiterà in piazza Principe di Piemonte il cantautore di origini pugliesi Diodato, sabato 4 sarà la volta di Passio Christi a Ginosa, rappresentazione sacra di carattere teatrale. Martedì 7 piazza Plebiscito a Laterza ospiterà il sax di respiro internazionale di Stefano di Battista accompagnato dall’elegante voce di Nicky Nicolai, mentre mercoledì 8 Rocco Papaleo a Mottola divertirà il pubblico col suo spettacolo Coast to Coast. Giovedì 9 a Laterza sarà la volta degli Avion Travel, di nuovo in tour dopo quindici anni con il nuovo album Privé. Venerdì 10 a Castellaneta arriverà invece James Senese, musicista che in 50 anni di carriera ha segnato una grande epoca della musica italiana con il suo sax, mentre domenica 10 toccherà a Sergio Sylvestre e la sua magica voce esibirsi sul lungomare di Marina di Ginosa. Lunedì 13 e martedì 14 Grottaglie ospiterà rispettivamente il gruppo brasiliano Seltone, il rapper- cantautore Willie Peyote. A chiudere questa seconda edizione di Carsica ci penserà Erri de Luca che mercoledì 29 agosto a Laterza, proporrà Se i delfini venissero in aiuto, racconto del diario del giornalista e poeta napoletano a bordo dalla nave di Medici Senza Frontiere, con Cosimo Damiano Damato, regista e sceneggiatore, la voce di Anisa Gouizi e la Piccola Orchestra Mediterranea di Giovanni Seneca.

Come la roccia scalfisce la pietra, Carsica scalfirà le emozioni e la sensibilità per l’amore di questi territori.