Il SudEst

Wednesday
Feb 26th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Ambiente Ambiente Bari, Egidio Ivetic per Mercoledì con la Storia

Bari, Egidio Ivetic per Mercoledì con la Storia

Email Stampa PDF

 

di MAURIZZIO TRIGGIANI*

Sarà un Mercoledì con la Storia di grandissimo interesse, quello del prossimo 05 febbraio 2020Egidio Ivetic, professore di Storia Moderna presso l'Università degli Studi di Padova, presenterà il suo ultimo libro Storia dell'Adriatico, presso la Libreria Laterza a partire dalle ore 18.00.


L'Adriatico è un braccio di mare, una sorta di lago che segna il passaggio tra Oriente (balcanico) e Occidente. Passaggio di antiche civiltà, che qui si sono incontrate e scontrate, il Mare Adriatico è stato a lungo dominato dalla Repubblica di Venezia, che ne ha fatto per secoli il proprio terreno di dominio e di conquista. L'Adriatico ha una storia ricchissima, fatta di scambi economici e culturali nonchè scontri politici. Mare bizantino, poi veneziano, infine testimone di quella Mitteleuropa che, tra '700 e '800, segna il passo della civiltà moderna, l'Adriatico è anche quel mare legato al turismo, sempre più aggressivo, che caratterizza le strategie economiche degli ultimi decenni.

Di tutto questo si parlerà durante un incontro che si prospetta ricco di contenuti grazie anche agli interlocutori Giuliano VolpeAntonio Brusa che dialogheranno con Egidio Ivetic.

Egidio Ivetic: insegna Storia moderna e Storia del Mediterraneo nell’Università di Padova. Tra i suoi libri: Jugoslavia sognata. Lo jugoslavismo delle origini (Angeli, 2012), Un confine nel Mediterraneo. L’Adriatico orientale tra Italia e Slavia (Viella, 2014), I Balcani dopo i Balcani (Salerno, 2015).

Antonio Brusa: si è formato come medievista presso l’Università di Bari, ma, dalla fine degli anni ’70, si è specializzato in Didattica della Storia, disciplina che poi ha insegnato presso questa Università e presso la Scuola di Specializzazione di Pavia. La sua ricerca ha provato a mettere insieme due terreni tradizionalmente distanti tra di loro: quello della pratica scolastica e quello dello studio teorico dei problemi dell’insegnamento.

Giuliano Volpe: attualmente professore ordinario di Archeologia all'Università di Bari, è stato professore ordinario di Archeologia cristiana e medievale nonchè rettore dell'Università di Foggia dal 2008 al 2013. Dal 2014 al 2018 è stato Presidente del Consiglio superiore dei “Beni culturali e paesaggistici” del MIBACT e dal 2012 al 2018 Presidente della SAMI, la Società degli Archeologi Medievisti Italiani. Ad oggi è presidente della Federazione delle Consulte Universitarie di Archeologia Presidente della Consulta Universitaria per le Archeologie Postclassiche Professore di Archeologia tardoantica alla Scuola Archeologica Italiana di Atene Componente e presidente emerito del Consiglio superiore 'Beni culturali e paesaggistici' MiBAC Membre du Conseil Scientifique de l'Institut des Sciences Humaines et Sociales, CNRS, Paris.

Gli altri appuntamenti previsti per i Mercoledì con la Storia saranno:

  • 12.02.2020Peppino CaldarolaCome mi sono perso il fratello greco cercando la sinistra, presentano Pasquale CordascoFerdinando Pappalardo;
  • 26.02.2020Marco BrandoL'Imperatore nel suo labirinto, presentano Massimiliano AmbruosoAngela Lamanna;
  • 11.03.2020Luisa Derosa Andrea Leonardi, Il Museo che non c'è. Arte collezionismo, gusto antiquario nel Palazzo degli Studi di Bari, presenta Giulia Perrino.

*Ufficio Stampa