Il SudEst

Wednesday
Sep 23rd
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Ambiente Ambiente “I Musici Pugliesi” trionfano a Noci

“I Musici Pugliesi” trionfano a Noci

Email Stampa PDF

 

di VINCENZA D'ONGHIA

Il concerto conclusivo del tour de “I Musici Pugliesi”, diretti dal M° Antonio Tinelli, tenutosi a Noci il 5 settembre scorso presso l’Anfiteatro, è stato, per la cittadina murgiana e per la tradizione legata alla banda musicale, un importante avvenimento che rimarrà impresso indelebilmente nella storia della musica pugliese. A Noci la banda rappresenta un’antica tradizione musicale risalente al lontano 1879, anno in cui compaiono le prime testimonianze di una scuola di musica e di un piccolo complesso diretto dal M° Donato Santoroche, sebbene alcune fonti storiche riportino, quali fondatore ufficiale e direttore del primo corpo musicale di Noci, rispettivamente il barese Raffaele Bizzarro e il M° Teodoro Giaquinto. Nel corso degli anni, alla guida dell’apprezzatissimo complesso bandistico, premiato in importanti concorsi nazionali ed internazionali, si succedono prestigiosi nomi quali Giovanni Squicciarini, Attilio Baviera, il nocese Natale Castrignano, Pietro Marincola, Cesare Perotti, il giovane Pietro Argento di Gioia del Colle, che successivamente si affermerà dirigendo le più grandi orchestre sinfoniche d'Italia, Aufiero di Sturno, Dino Milella, il nocese Orazio Lippolis, Gioachino Ligonzo, Adolfo Di Zenzo e Antonio Reino. La storia più recente vede protagonista, alla direzione della prestigiosa compagine nocese tra il '56 e il '59, un altro nocese, Giuseppe Chielli, che ritornerà sul podio dal 1994 al 2002 dopo una parentesi di Vincenzo Alise a fine anni ottanta. Dal 2002, anno della scomparsa del M° Chielli, la bacchetta è stata affidata ad una carrellata di nomi prestigiosi del panorama musicale pugliese, i maestri Corlianò, Guerrieri, Bozzi, Minafra, Gregucci, Agnello, Carbonara e Lapolla. La tradizione bandistica pugliese conta numerose compagini rinomate, quali la banda di Lecce, di Squinzano e di Noicattaro alle quali compositori di marce sinfoniche hanno dedicato opere intitolate Leccesina, Squinzano e Omaggio a Noicattaro, ormai radicate nel repertorio bandistico. Su questa scia si inserisce la straordinarietà dell’evento del 5 settembre: è stata infatti presentata e consegnata alla storia una nuova marcia sinfonica ispirata e dedicata alla tradizione musicale nocese intitolata Noci Fantastica, composta da Walter Farina per  “I Musici Pugliesi” e il suo direttore, il M° Antonio Tinelli, che ne hanno curato la “prima esecuzione assoluta”. La composizione rappresenta un’elaborazione per banda del tema principale del canto popolare Noci mia, reso celebre dallo storico ensamble nocese “Gli Amici del Plettro”. Al termine dell’esecuzione è stato consegnato un riconoscimento a Donato Guagnano, autore del testo, e alla memoria di Giuseppe Curci, autore della musica, scomparso alcuni anni fa.

Negli ultimi anni, soprattutto a livello accademico, si è fatto molto acceso il dibattito sulla possibilità di raccogliere l’eredità secolare della tradizione bandistica e riproporla al pubblico, con particolare attenzione alle giovani generazioni, attraverso nuovi linguaggi e repertori appositamente pensati per orchestre di fiati, valorizzandone tutte le potenzialità espressive e timbriche. Ispirandosi dunque a questo principio nascono, nell’ambito dell’omonimo progetto formativo a firma dell’ente nocese Associazione Formazione finanziato dalla Regione Puglia attraverso l’Unione Europea, Puglia FESR-FSE 2014/2020 avviso n.5/FSE/2018, I Musici Pugliesi, un nuovo gruppo musicale formato da venti giovani artisti di età compresa tra i 18 e i 28 anni. Costituito da giovani strumentisti desiderosi di implementare le loro competenze con nuove esperienze formative ed artistiche tese ad un potenziale successo nel mondo del lavoro e conoscenze qualificanti il profilo professionale di musicista, il gruppo ha vissuto in queste settimane l’esperienza di un tour di quindici concerti in cui è stato presentato un programma esclusivo con musiche scritte o appositamente rielaborate e dedicate al nuovo ensamble da autorevoli e affermati compositori quali Marco Somadossi, Lorenzo Della Fonte, Marco Tamanini, Angelo Inglese, Damiano D’Ambrosio e Giuseppe Ricotta nonché da giovani autori pugliesi, già affermati o alla loro prima esperienza compositiva e meritevoli di essere promossi e valorizzati quali Walter Farina, Giovanni Minafra, Pasquale Magnifici, Giuseppe Creatore, Francesco Coppola e Fabio Castiello. Nel corso del tour e del concerto conclusivo è stato possibile apprezzare la pienezza di suono dell’organico completo e il virtuosismo degli strumenti solisti, equilibrati da una direzione precisa ed attenta alla dinamica. Ciò ha permesso ai giovani esecutori di interpretare in maniera originale ogni singolo brano nel rispetto dello stile e dell’epoca di composizione di ciascuno, aspetto particolarmente evidente nel viaggio intergenerazionale delle opere della dinastia musicale Inglese, davanti alle ardite sonorità contemporanee di Francesco Coppola ed alla raffinatissima complessità di Giovanni Minafra. Non sono mancati momenti di leggerezza con la marcia Alè del giovane esordiente Fabio Castiello e Cartoons di Marco Tamanini, che ha chiuso il concerto con un elegante effetto speciale alla stregua della migliore tradizione viennese. Il tour di concerti, svoltosi tra il 7 agosto e il 5 settembre 2020 con il coinvolgimento di amministrazioni comunali e organizzazioni territoriali e partito dalla città di Cisternino, è proseguito attraverso Putignano, Molfetta, Noci, Mottola, Ostuni, Palagianello, Locorotondo, Gioia del Colle, Ginosa, Giovinazzo, Bitritto, Alberobello e Ruvo di Puglia ed è stato organizzato dall’ente Associazione Formazione in collaborazione con l’Associazione Musico Culturale Aulos di Noci. I protagonisti e solisti di questo progetto sono Maria Preziosa (oboe), Alessandra de Nicolo (flauto), Antonio Carbonara, Mariangela Vacca, Alessio Chiulli e Francesco Carrozza (clarinetti), Antonio Di Ceglie (clarinetto basso), Sabina Dell’Aquila (saxofono contralto), Adriana Giancaspro (saxofono tenore), Isabellangela Amato (saxofono baritono), Francesco Ursi e  Anna Antonia Angione (corni), Alessandro Domenico Bufano e Domenico De Musso (trombe), Nicola Bruno (trombone ed Eufonio), Gabriele Cacciapaglia (trombone), Leonardo Pio De Santis (basso tuba), Francesco Bruno, Domenico Carmine e Alice Lapenna (percussioni) mentre la direzione è affidata al M° Antonio Tinelli, affermato musicista a livello internazionale e docente titolare della cattedra di clarinetto al Conservatorio di Musica “N. Piccinni” di Bari nonché direttore della Banda Musicale del CMM del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana. Tutto il repertorio musicale sarà inciso in “prima assoluta mondiale” e distribuito a livello internazionale

Durante la serata, sono stati insigniti di una targa al merito artistico in qualità di cittadini nocesi e testimoni storici della tradizione bandistica Domenico Amatulli, Ottavio Lopinto, Nicola Tinelli, Stefano D’Elia, Nicola Maraglino, Carletto D’Elia e Leonardo Casulli, eminenti esponenti di bande musicali pugliesi a partire già dagli anni ’40. Inoltre, all’evento hanno partecipato i compositori che hanno adattato o composto brani per I Musici Pugliesi tra cui lo stesso Walter Farina.

“I giovani musicisti che compongono I MUSICI PUGLIESI – dichiara il M° Antonio Tinelli – mettono a disposizione, con entusiasmo e professionalità, tutta la propria abilità e capacità esecutiva per qualificare la loro attività musicale, a beneficio sia di un repertorio radicato nella tradizione pugliese, quali sono le marce sinfoniche, che di un repertorio articolato per orchestra di fiati.”.

Immagine I: Il M° Antonio Tinelli dirige I Musici Pugliesi presso l’Anfiteatro di Noci