Il SudEst

Tuesday
May 22nd
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità “Notti di stelle” rischiarerà i cieli di Bari con la sua musica

“Notti di stelle” rischiarerà i cieli di Bari con la sua musica

Email Stampa PDF

Ufficio stampa

Per il Festival Jazz della Camerata

La tradizionale rassegna "Notti di Stelle" prenderà avvio il 25 giugno con un’apertura d’eccellenza affidata al trio Paoli-Cammariere-Rea: allieterà il pubblico del Teatro Petruzzelli con una performance jazzistica contaminata, nell’ambito della canzone d’autore, dalla classe e dallo stile dei tre artisti. Cammariere e Paoli, distanti per generazione ma uniti dal comune amore per la parola in musica e da uno stile sempre raffinato, viaggeranno sull’onda dell’emozione legata ai grandi successi che hanno scandito e continuano a scandire il gusto ed i costumi del nostro Paese. E intanto con il  pianoforte  di Danilo Rea, interlocutore privilegiato dell’uno e dell’altro e naturale complemento della voce senza tempo di Paoli, si apriranno spazi solistici di sorprendente virtuosismo. Un concerto originale, felicemente sospeso tra la dimensione jazzistica e la passione per la canzone d’autore.

Un incontro in musica, che sperimenterà ogni possibile combinazione sonora tra i tre protagonisti, dal piano solo al duetto fino alla reunion (anzi, alla 3union) finale che vedrà esibirsi insieme, dal vivo, un terzetto di esponenti illustri della musica italiana, insieme ad una band di jazzisti di grande esperienza.

I successivi eventi della rassegna si terranno presso il Sagrato della Basilica di San Nicola di Bari, location legata a doppio filo con il successo della storica rassegna estiva della Camerata.

L’11 luglio il sagrato della Basilica si riempirà di musica con le note del pianista Chano Dominguez che farà vibrare all’unisono le corde e i cuori degli spettatori grazie ai ritmi travolgenti del flamenco spagnolo e del jazz.  La sua musica è un connubio che esalta la passionalità andalusa e la creatività degli ambiti afroamericani nei quali la musica jazz è nata. Virtuoso del piano, ha influenzato e cambiato la storia del flamenco-jazz: in oltre 40 anni di ricca carriera ha condiviso il palco insieme ad alcuni leggendari jazzisti, tra i quali Paco De Lucia, Wynton Marsalis, Paquito D’Rivera, Jack DeJohnette, Herbie Hancock, Gonzalo Rubalcaba, Chucho Valdés, Joe Lovano.

Chano Dominguez ha entusiasmato gli animi di ogni genere di pubblico grazie alla sua grazia interpretativa e alla collaborazione con altri rinomati artisti afferenti ad entrambi i mondi del jazz e del flamenco, da lui fusi in performance, che gli sono valse varie nomination ai Grammy, non ultima quella del 2016 per il brano “Bendito”.

A concludere le Notti di Stelle della Camerata, l’appuntamento del 12 luglio con il collettivo Jazz Hudson, composto da quattro ben noti concertisti internazionali: Jack Dejohnette, John Scofield, John Medeski e Scott Colley.

Il Quartetto  Hudson è  accomunato dalla residenza montano-campagnola tra le Catskills e, appunto, la Hudson Valley, a un paio d’ore di strada da NYC.

Ma non è solo una banale faccenda geografica: sono legati da un profondo rispetto per il repertorio folk-rock-blues di una cinquantina d’anni fa, nelle riletture di grandi classici di Bob Dylan, Joni Mitchell e Jimi Hendrix .

Insomma tre serate con la grande Musica d’autore e Jazz, un’occasione per vivere insieme un’emozione  nel Borgo Antico nel solco delle  nostre più suggestive tradizioni.

Tutti i concerti saranno un’esclusiva regionale ed è inoltre prevista una formula abbonamento con speciali riduzioni riservate ai giovani fino a 26 anni (poltrona € 110 – poltroncina € 90 – ridotto giovani € 65).

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908 e on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it