Il SudEst

Tuesday
Jun 19th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità Gran finale della Camerata Musicale Barese

Gran finale della Camerata Musicale Barese

Email Stampa PDF

Ufficio stampa

Coppelia di Amedeo Amodio


Sarà uno dei balletti più celebrati di sempre, Coppélia, a chiudere la 76ª Stagione “Formidable” della Camerata Musicale Barese.

Considerato uno degli esempi più significativi del repertorio classico, Coppélia ha conosciuto nel tempo numerose rivisitazioni di successo che nulla hanno tolto al suo fascino indiscusso. Fra queste anche la celebre interpretazione resa da Amedeo Amodio, nome di spicco nel mondo della danza contemporanea, che vedremo a Bari  ad opera di una compagnia di danzatori di grande talento, fra i quali spiccano Anbeta Toromani e Alessandro Macario, con loro il corpo di ballo e i solisti della Daniele Cipriani Entertainment.

Prodotta da Daniele Cipriani, nell’ambito di un progetto di ricostruzione e restauro dei grandi balletti del repertorio italiano, questa versione di Coppélia, creata in origine per la compagnia dell’Aterballetto nel 1995 sulla musica di Delibes, è uno spettacolo basato sulla storia archetipica della donna-bambola meccanica e del suo inventore-demiurgo.

La coreografia si rifà alla fonte primaria del balletto, il racconto di E.T.A. Hoffmann Der Sandmann (L’uomo della sabbia) pubblicato nel 1816, ma la Coppélia di Amodio, pur muovendosi nell’alveo del linguaggio classico, diventa una grande creazione cinematografica, un metateatro dove la scena è un set, l’inventore-demiurgo Coppélius è un regista e i personaggi sono tutti attori di un film; il balletto ambienta il racconto fra i grandi miti del cinema storico hollywoodiano.

Ho ripreso in mano il testo di Hoffmann e i personaggi, stravolgendone i ruoli originali – afferma Amodio – Lo spettacolo è come un set dove si provano diverse scene del film che poi saranno montate, e dove Olimpia, la donna-automa, contende il ruolo di protagonista a Clara. I miei protagonisti sono attori di cinema, registi, produttori, uomini devastati da insane passioni, stelle del cinema irraggiungibili. In scena entrano anche altre mitiche figure cinematografiche, Dracula, Frankenstein e Charlot oltre a suggestioni e atmosfere che arrivano da Ginger Rogers e Fred Astaire, Gary Cooper e Marlon Brando”.

Le scene sono firmate dal celebre ed indimenticato Emanuele Luzzati; i costumi di Luisa Spinatelli mentre il design luci è di Marco Policastro.

Nata a Tirana e con una formazione artistica consolidata in patria e all’estero, Anbeta Toromani è nota al grande pubblico per la sua partecipazione al programma “Amici” di Maria De Filippi: arrivata seconda nell’edizione 2002/03, è quindi entrata a far parte del cast permanente del talent come prima ballerina, distinguendosi per l’eleganza e la raffinatezza delle sue interpretazioni.

Alessandro Macario è di origine napoletana e già all’età di 10 anni è entrato a far parte della scuola di ballo del Teatro San Carlo dove si è diplomato nel 1998. Ha danzato per i principali enti lirici italiani, ha fatto parte della Compagnia del Teatro alla Scala, ha danzato per l’Opera di Roma e nel 2001 è stato solista del Teatro Comunale di Firenze sotto la guida di Elisabetta Terabust. Una carriera importante contornata da molti riconoscimenti come il Premio Positano ed il Premio Anita Bucchi e la richiesta di ospitate anche all’estero come nel caso del Noryko Kobayashi Ballet di Tokio.

La Camerata comunica inoltre che è in corso la campagna abbonamenti per la 77ª Stagione che si annuncia densa di contenuti artistici e musicali.

Fervono, anche, i preparativi per il Festival “Notti di Stelle” che si terrà tra giugno e luglio tra Teatro Petruzzelli e Sagrato della Basilica di S. Nicola: inaugurazione il 25 giugno con il magico Trio Cammariere-Paoli-Rea accompagnati dalla Band di Sergio Cammariere.

Per informazioni e prenotazioni gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908, Box Office c/o La Feltrinelli, Botteghino del Teatro Petruzzelli e on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it.