Il SudEst

Wednesday
Aug 15th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità Ultimi preparativi per la 75 Mostra Internazionale d’Arte di Venezia

Ultimi preparativi per la 75 Mostra Internazionale d’Arte di Venezia

Email Stampa PDF

di SARA LAURICELLA

I vaporetti del Lido scaldano i motori per l’ondata di personaggi e vip internazionali e nazionali del mondo del cinema e dell’arte.

 

Quest’anno edizione ricca più che mai per la 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, organizzata dalla Biennale di Venezia e diretta dal Maestro (ed è proprio il caso di dirlo) Alberto Barbera. Come da prassi sarà il Lido più famoso ed ambito d’Italia ad accogliere la Mostra che quest’anno si svolgerà tra il 29 agosto e l’8 settembre 2018. Ci fa piacere ricordare, con orgoglio tutto italiano, che La Mostra è riconosciuta ufficialmente dalla FIAPF (Federazione Internazionale delle Associazioni di Produttori Cinematografici). Pronti e già manifestati i tanti commenti sul confronto con il sempre più debole Festival di Cannes, a fronte di un sempre più ricco programma e migliore organizzazione della Mostra veneziana che, quest’anno più che mai, strizza l’occhio all’accoglienza in tutti i suoi vari aspetti. Un lungo percorso di esperienza acquisita da quel lontano 6 Agosto 1932, in cui tutto ebbe inizio e che, anno dopo anno, ha dato vita ad un vanto tutto italiano e con le porte aperte al cinema ed alle arti di tutto il mondo. Otto le sezioni in cui vengono divise le tante tipologie di opere: il Concorso Ufficiale, i Fuori Concorso, Orizzonti, Venezia Classici, Venezia Classici documentari, Settimana internazione della critica, Giornate degli Autori, Sconfini (ex Cinema del Giardino). Iniziamo con il dare i primi nomi: film di apertura è “Il primo uomo” di Damien Chazelle con Ryan Gosling e Claire Foy, mentre il film di chiusura “Driven” di Nick Hamm. Presidente di giuria, nonché vincitore dello scorso anno, è il sempre amato e bravissimo Guillermo Del Toro, padrino della Mostra Michele Riondino, Leone d’oro alla carriera all'attrice e regista Vanessa Redgrave e al regista canadese David Cronenberg. Tra le tante attese una delle più fervente è quella per l’anteprima mondiale di “A star is born” di Bradley Cooper, oltrechè per la pellicola in se, anche per la presenza al Lido della cantautrice Lady Gaga. Tanti i film italiani in concorso ed, a contendersi il Leone d’Oro, anche i nostrani Guadagnino, Martone e Minervini, alcuni con pellicole in coproduzione con gli States, quest’anno molto presenti alla mostra. Molto forte anche la presenza del mondo latino americano con il semi-debuttante Gonzalo Tobal e della vecchia Europa con il ritorno di Mike Leigh e poi ancora Cuaron, i fratelli Coen, Mike Leigh, Schnabel ed Assayas fra i 21 nomi più attesi a contendersi il Leone d’oro oltre al già annunciato Damien Chazelle con First man in apertura. Come ormai di consueto la dieci giorni di Venezia non sarà dedicata solo al cinema, ma ci sono ampi spazi dedicati a tutte le arti, tra cui musica e danza. Innumerevoli gli eventi collaterali che trasformeranno la città della laguna in un immenso ventre d’arte e di divertimento. Una rassegna ricchissima, piena di tradizione ed, al tempo stesso, di nuove tendenze e, soprattutto, creatrice di tendenze cinematografiche, artistiche e di costume.