Il SudEst

Saturday
May 25th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità Parte la 7ma edizione della FIM a Milano

Parte la 7ma edizione della FIM a Milano

Email Stampa PDF

 

di SARA LAURICELLA

Fiera Internazionale della Musica 7ma edizione “Salone della Formazione e dell’Innovazione Musicale”.

 

Piazza Città di Lombardia  a Milano sarà invasa, il prossimo 16 e 17 maggio 2019, dalla cultura della musica: una schiera di musicisti, grandi artisti, scuole di altissimo livello nazionali ed internazionali e tanti stage formativi nei tanti aspetti della musica. Dal folk alla tecnologia: ci si misurerà con gli strumenti e la loro storia partendo dall’Accordion di Leonardo da Vinci che nel 1500 disegnò un organo portativo verticale a mantice, antesignano di ciò che 300 anni dopo divenne la fisarmonica, ma anche workshop con i più grandi esperti di tecnologie per musica digitale. La Fim, nella sua nuova veste di  “Salone della Formazione e dell’Innovazione Musicale” è stata presentata in conferenza stampa a novembre dello scorso anno, occasione in cui sono stati resi noti anche i partners e le collaborazioni.  Un’idea partita da un gruppo di Genova che lavora nella musica dal 2000, coadiuvato e supportato da un team selezionato di musicisti e di professionisti del campo. Dopo un attento studio di settore e dei difficili cambiamenti che lo coinvolgono, è partita la Fim che, in queste prime e già passate sei edizioni, ha avuto una crescita costante con un’occhio particolarmente attento alla formazione ed all’innovazione musicale. Un’occasione per sostenere e rinverdire il mondo della musica partendo dalla base culturale di tutti coloro che vogliono vivere di musica. La declinazione “Educational” ha rappresentato il fiore all'occhiello dell'edizione precedente del FIM, con circa 16.000 visitatori, che, oltre ad aver coinvolto istituzioni pubbliche importanti come il Conservatorio G.Verdi, il Politecnico e l'Università Statale di Milano, ha accolto oltre 1.600 ragazzi, impegnati in vari laboratori organizzati da artisti e docenti del calibro di Franco Mussida, Davide "Cesareo" Civaschi, Christian Meyer e Mario Guarini, oltre a seminari, clinic e laboratori organizzati da strutture didattiche e aziende come Conservatorio di Bologna, CPM Music Institute, Accademia del Suono, Mondomusica, IED di Milano, Lizard, Spotlight, Roland, Native Instruments e numerose altre. Il tema cardine di questa 7ma edizione è l’INNOVAZIONE  musicale partendo, come già detto, dagli strumenti classici e folk alle nuove frontiere della musica digitale.  “Crediamo fortemente che per avere un futuro sostenibile, il mercato della musica abbia bisogno, prima di ogni altra cosa, di un pubblico che conosca il valore di ciò che ascolta” – afferma il team della Fim -  “Noi crediamo che lo studio della musica come linguaggio universale possa favorire nuove forme di cittadinanza globale e di convivenza tra le nuove comunità che sorgono nel mondo. Il Salone della Formazione e dell'Innovazione Musicale è il mezzo che noi utilizziamo per raggiungere il nostro obiettivo”. FIM raggiunge una dimensione internazionale con gli ospiti che partecipano ogni anno con incontri, concerti ed esibizioni ma ciò nonostante, anche quest’anno sarà ad ingresso gratuito.  FIM si avvale di importanti Partnership con enti di prestigio quali: Regione Lombardia, Comune di Milano, Provveditorato agli studi della Provincia di Milano, Conservatorio G. Verdi, Teatro alla Scala e molti altri.

Per informazioni: www.fimfiera.it

FIM raggiunge una dimensione internazionale con gli ospiti che partecipano ogni anno con incontri, concerti ed esibizioni. La Fiera sarà ad ingresso gratuito e nel 2018 ha vantato presenze di oltre 100 aziende espositrici, 1.600 studenti16.000 partecipanti.


FIM si avvale di importanti Partnership con enti di prestigio quali:

Regione Lombardia, Comune di Milano, Provveditorato agli studi della Provincia di Milano,
Conservatorio G. Verdi, Teatro alla Scala e molti altri.