Il SudEst

Wednesday
Sep 18th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità The voice of Italy 2019 parte alla grande con talenti per tutti

The voice of Italy 2019 parte alla grande con talenti per tutti

Email Stampa PDF

 

di SARA LAURICELLA

Parte con successo di share la nuova The Voice of Italy 2019, completamente rinnovata nella conduzione e nella giuria.

 

Attesissimo il ritorno di Simona Ventura, dopo anni di assenza da Rai2, ed attesa anche la “strana” giuria composta dal veterano di tanti contest Morgan, nominato “senatore” dei talent, il classico Gigi D’Alessio, il moderno Gué Pequeno e la superdiscussa Elettra Lamborghini. Come sanno un po’ tutti gli amanti dei talent, in #TVOI la giuria ascolta di schiena i concorrenti per girarsi a vederli solo se li vorrebbero in squadra. Piccoli inserimenti interessanti con la possibilità da parte di ogni giudice di poter bloccare, per un massimo di due volte, uno degli altri giudici. Questa caratteristica del regolamento ha fatto “rosicare”, com’è stato detto durante la puntata, il giudice Gué Pequeno per la mancata aggiudicazione in squadra del conteso Diablo, l’italo-africano che propone ‘Baby’, il suo inedito che è stato anche l’unico eseguito nella puntata. Talenti per tutti i gusti e di tutte le età: si va dalla 16enne, età minima per i talent in tv,  Giorgia La Commare alla 50enne italo-giapponese Kumi Watanabe e si passa dai tanti generi musicali. L’attualissima trap  è rappresentata dal duo italo albanese delle Sindolls, la disco da Ares Favati già vocalist nelle discoteche, la “voce naturale” di Noemi Mattei, tanti rappresentati dei talenti pop tra cui la voce definita “acerba” della 17enne Marta Verrecchia. Finale con il botto per la professionista Eliza G, italiana già conosciuta all'estero che cerca di accattivarsi il pubblico nostrano; inutile puntualizzare che la sua performance è di un altro livello. Ecco la composizione attuale delle squadre dopo la prima puntata di 'Blind Audition'. Team Morgan: Noemi Mattei, Emanuela Caputo, Matteo e Diablo; Team Gigi: Stefano Colli, Marta Verrecchia, Kumi Watanabe, Eliza G.; Team Elettra: Giorgia La Commare, Serena Maria Police; Team Gué: Josuè Previti, Ares Favati, le Sindolls, Sophia Murgia. Già nei social stanno partendo le prime battaglie a suon di preferenze anche se, per il momento, la vera vincitrice è Simona Ventura e la sua variegata giuria con il gradito ritorno di Morgan, la novità di Gigi D’Alessio come giurato e le due rivelazioni per il mondo over 25 anni (ma molto ben conosciute dagli under) Gué Pequeno e la straripante, in tutti i sensi, Elettra Lamborghini. Gradita nei social l’atteggiamento della giuria che si è spesso messa a disposizione dei concorrenti suonando per loro e giocando anche con il pubblico. In quest’edizione di TVOI, per stessa ammissione del team del programma, non si stanno cercando solo  interpreti ma anche cantautori e musicisti. Qualcuno ha già azzardato un confronto con X-Factor ma vedremo nell’evoluzione del programma che sorprese ci riserverà. Tra i talenti esclusi sono rimasti impressi la 31enne Giorgia che si è proposta con una sua versione, ovviamente al femminile, di Pino Daniele che ha spiazzato i giudici, poi pentitosi di non averla accolta, e la “terrificante” esibizione di Alberto con il suo stile decisamente funereo che ha spaventato giudici e pubblico. Vedremo nelle prossime blind audition l’andamento di questa nuova versione di TVOI