Musigalà d’estate il 16 Luglio con

Stampa

Ufficio stampa Camerata

Stefano Bollani  & Hamilton De Holanda


Se in questi anni c’è un jazzista, nella ricca scena italiana, che è riuscito a raggiungere anche il pubblico meno specializzato, questo è certamente Stefano Bollani. Merito della sua travolgente bravura, certo, così come della sua innata capacità di fare spettacolo e comunicare in modo diretto e coinvolgente.  Merito anche di un’innata curiosità verso i più vari generi musicali, siano essi il “classico” Gershwin o Carosone, il jazz tradizionale o la musica brasiliana.

Appartiene a quest’ultima “passione” di Bollani il duo con Hamilton de Holanda, virtuoso del bandolim (tradizionale mandolino utilizzato ad esempio nello choro).

La straordinaria creatività di Stefano Bollani si incontrerà con il brillante virtuosismo di de Holanda in un concerto dedicato alla produzione musicale sudamericana, da Chico Buarque a Carlos Jobim, Vinicius de Moraes, Astor Piazzolla martedì 16 luglio al Teatro Petruzzelli per il “Musigalà d’Estate” del festival jazz “Notti di Stelle”.

Un duo molto particolare, che entusiasma il pubblico con le sue rivisitazioni di brani famosissimi: O que será, Guarda che luna, Oblivion e molto altro, secondo l’ispirazione del momento. «La cosa più bella di questo duo - spiega Bollani - è la spontaneità: tutto avviene sul palco».

Ai due artisti basta uno sguardo per capirsi: un’intesa musicale perfetta: la loro collaborazione musicale, nata nel 2009, li ha portati sui palcoscenici di tutta Europa e li ha visti impegnati nel bellissimo disco “O que será” (la prestigiosa rivista Downbeat lo ha votato tra i migliori del 2013).

E lo spettacolo cambia di concerto in concerto, perché il feeling è qualcosa che si rinnova con l’energia del pubblico, che, con Bollani, non manca mai. Il dialogo tra i due musicisti assume ogni volta un sapore speciale, fatto di complicità, di gioco, di intrecci ritmici iridescenti e di un lirismo agrodolce che fa subito breccia nel cuore di chi ascolta.

Prosegue intanto l’allestimento della nuova Stagione Concertistica (la 78ª) che si annuncia molto variegato nelle sue linee tradizionali della Concertistica, Danza, Jazz e Teatro Musicale, degno delle tradizioni e dei grandi Eventi che hanno finora accompagnato la vicenda artistica, culturale e civica della Camerata nei suoi 77 anni di vita.  Fra i nomi che i Dirigenti della Camerata hanno finora rivelato, spicca il nome del Violinista Uto Ughi, che, con il Pianista Michail Lifits, inaugurerà la Stagione numero 78.

Per informazioni e biglietti gli interessati possono rivolgersi presso gli uffici della Camerata infotel 080/5211908, on-line sul sito www.cameratamusicalebarese.it,  presso il Botteghino del Teatro Petruzzelli e Box Office c/o La Feltrinelli.