Il SudEst

Monday
Jul 13th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità Fragile la forza della rinascita del pianeta dell’uomo

Fragile la forza della rinascita del pianeta dell’uomo

Email Stampa PDF

di SARA LAURICELLA

Che la musica possa essere portatrice di messaggi sociali e di speranza è concetto ormai ampiamente risaputo.

Max Nardari, regista e musicista, ha ideato e realizzato il progetto Fragile, in omaggio al Pianeta Terra ed anche alla parte buona dell’essere umano. Un videoclip musicale in animazione realizzato con la regia dello stesso Max Nardari insieme a Emiliano Leone uno dei massimi esperti in animazione ed effetti visivi, uscito mercoledì 17 giugno, in cui viene evidenziato come  il  nostro pianeta, in pericolo e sofferente, ha ripreso a respirare, a vivere. E, almeno nel video, tutto ciò è ricominciato con il lockdown, il grande momento di buio che ha costretto l’essere umano a fermarsi, a valutare ma, soprattutto, a fare meno male al nostro pianeta. Il video si apre con immagini forti, talvolta drammatiche, costringendoci alla riflessione. Momenti drammatici e pesanti sfociano in un crescendo di leggerezza, per poi decollare con immagini di mongolfiere multicolori che evocano voglia di libertà e desiderio di volare. Animazione tra fantasy e realtà: una scelta  per stimolare l’immaginazione e per ragioni oggettive legate al distanziamento fisico del lockdown, quasi a sottolineare di trasformare la sofferenza in speranza dimostrando come le fragilità possano diventare forza.   Il regista ha scelto la modalità transmediale ed un linguaggio internazionale, supportato da sottotitoli in italiano, per far apprezzare e comprendere un testo carico di significati, dove ogni parola ha un peso.  Il contenuto di Fragile a prima vista può sembrare autobiografico, nel racconto di un uomo che utilizza la propria fragilità come risorsa, anche se in realtà il vero protagonista è il mondo, devastato dai nostri egoismi, che l’hanno portato alla sua distruzione. Un pianeta che si rivolge agli uomini, invitandoli a risvegliarsi, ripartendo proprio dalle loro debolezze. “Questo progetto- afferma Max Nardari- è per me come un figlio: non è solo una canzone, ma anche un video dove musica e cinema, insieme, si uniscono totalmente”. Fragile è una scommessa coraggiosa, il primo tassello di un disco che uscirà prima della fine dell’anno, con sonorità pop dance. Max Nardari, ancora una volta, come nei suoi film sa regalarci sorrisi misti a pianto, costringendoci a riflettere.