Il SudEst

Tuesday
Oct 20th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità Moda in scena al Campidoglio con Laura Biagiotti

Moda in scena al Campidoglio con Laura Biagiotti

Email Stampa PDF

di SARA LAURICELLA

Il marchio Laura Biagiotti porta in scena la moda e l’arte con il fascinoso connubio tra le creazioni di Lavinia Biagiotti e la storica cornice della piazza del Campidoglio a Roma.

Tutto è diventato spettacolo e Made in Italy, anzi made in Rome, in un defilè in cui già la sola scenografia è unica al mondo ed in cui lo spettacolo  ha raggiunto il culmine con la “perla” coreutica di Eleonora Abbagnato con le cinque danzatrici del Teatro dell’Opera di Roma. Sfilata al tramonto presentata dalla sofisticata Caterina Balivo che ha visto, accanto all’iconico “bianco Biagiotti”, unire l’arancio del tramonto con l’arancio e la brillantezza del verde delle creazioni della collezione primavera-estate 2021. Eleganza, linearità e sobrietà spezzate dalle vistose allacciature, proposte per le calzature,  che fasciano le caviglie e salgono su per la gamba attirando l’attenzione e gli sguardi. Magnetica la “Dea Roma” ,in chiusura sfilata, impersonata dalla splendida Anna Cleveland, modella del momento e figlia del "mito" Pat Cleveland, con un etereo abito da sposa che luccica ad ogni minimo movimento. Parterre di tutto rispetto con la presenza di bellezze italiane amate ed imitate tra le quali Romina Power, Mara Venier, Cristina Chiabotto oltre alle dovute cariche istituzionali. Roman Renaissance è il nome dato alla presentazione della collezione, a simbolo dell’impulso alla rinascita dopo i noti eventi che hanno tenuto in stasi il mondo e l’economia. La scelta di presentare per la prima volta, in 55 anni di attività, il proprio prêt-à-porter nella capitale è anche un annuncio dell’impegno da mecenate della griffe per partecipare al restauro della piccola ma importante Fontana della Dea Roma situata proprio in Campidoglio. Mecenatismo già effettuato per altre opere capitoline  che dimostrano, ancora un volta l’amore verso questa città simbolo d’Italia.