Il SudEst

Tuesday
Oct 17th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Attualità Attualità Mutaverso Teatro Frosini Timpano in scena sabato con Acqua di colonia

Mutaverso Teatro Frosini Timpano in scena sabato con Acqua di colonia

Email Stampa PDF

Redazionale

Sabato 22 aprile, alle ore 20,30, la stagione Mutaverso Teatro, a cura di Vincenzo Albano, continua con la compagnia Frosini Timpano. All’Auditorium del Centro sociale di Salerno (Via R. Cantarella 22 - quartiere Pastena), andrà in scena “Acqua di colonia”, testo, regia, interpretazione Elvira Frosini e Daniele Timpano; consulenza Igiaba Scego; produzione Romaeuropa Festival, Teatro della Tosse, Accademia degli Artefatti con il sostegno di Armunia Festival Inequilibrio. Il tema affrontato da “Acqua di colonia” è il colonialismo italiano. Una storia rimossa e negata, che dura 60 anni, inizia già nell'Ottocento, ma che nell'immaginario comune si riduce ai 5 anni dell'Impero Fascista. È acqua passata, acqua di colonia, cosa c'entra col presente? Eppure ci è rimasta addosso come carta moschicida, in frasi fatte, luoghi comuni, nel nostro stesso sguardo. Vista dall'Italia, l'Africa è tutta uguale, astratta e misteriosa come la immaginavano nell'Ottocento; Somalia, Libia, Eritrea, Etiopia sono nomi, non paesi reali, e comunque “noi” con “loro” non c'entriamo niente; gli africani stessi sono tutti uguali. E i profughi, i migranti che oggi ci troviamo intorno, sull'autobus, per strada, anche loro sono astratti, immagini, corpi, identità la cui esistenza è irreale: non riusciamo a giustificarli nel nostro presente. Come un vecchio incubo che ritorna, incomprensibile, che ci piomba addosso come un macigno.

Ingresso € 12,00, ridotto € 10,00.

Info e prenotazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Accrediti e interviste: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Download programma completo della II stagione Mutaverso Teatro

Fotografie ufficiali (galleria Flickr, ph. Stefania Tirone)