Il SudEst

Monday
Dec 18th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Sostegno attivo

Email Stampa PDF

di LUIGINA FAVALE*

Da poche settimane è iniziata la scuola ma il caos sulle convocazioni e sulle nomine per contratti a tempo detedeterminato impera in tutte le scuole soprattutto da Roma in giù.


Molti problemi sono legati alle cattedre di sostegno che come ogni anno sono spesso scoperte visto l'aumento di diagnosi di disabilità e di un mancato corrispettivo numerico in termini di risposte educative: in poche parole gli insegnanti di sostegno sono pochi !


Molte cattedre vengono coperte da docenti non specializzati nominati da graduatorie di posto comune.
Molti bambini sono costretti a cambiare maestra anche più volte durante l'anno .
I principi basilari di continuità educativa e didattica spesso non vengono garantiti.
Il più delle volte le famiglie sono lasciate sole.


Persino i docenti di sostegno a volte vengono considerati insegnanti di serie "B".


Un gruppo di docenti e colleghi di varie regioni si sono uniti insieme e hanno fondato una nuova associazione per garantire e tutelare i diritti dei bambini e dei docenti.


SOSTEGNO ATTIVO questo il nome dell'associazione vede nel professor Cosimo Forleo il suo presidente .


L'associazione si pone come obiettivo principali :


-la tutela della scuola pubblica, conforme ai principi della Costituzione;


- la difesa dei diritti su tutti quello dell'istruzione dei ragazzi e delle ragazze disabili e dei loro genitori;
- la promozione e l'attuazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità;


-la promozione dei diritti e dell'integrazione delle persone con disabilità nella legislazione nazionale ed internazionale;


- la difesa della libertà di insegnamento e del pluralismo culturale sulla scuola nonché della democrazia scolastica a tutti i livelli.


Al fine di realizzare questi obiettivi i membri del direttivo e gli associati di SOSTEGNO ATTIVO intendono utilizzare tutti gli spazi utili a contribuire allo sviluppo di nuove forme di socialità nel mondo della scuola anche attraverso proposte ai Consigli Scolastici, alle forze politiche e agli Enti Locali , svolgendo ovviamente ogni tipo di attività di sensibilizzazione ed informazione circa le proprie finalità.


L'associazione ha la sua sede a Roma in Corso Duca di Genova 160 e non ha scopo di lucro.
Purtroppo la legge 107 e il decreto sull'inclusione non hanno portato a provvedimenti migliorativi in ordine all'inclusione o/e all'integrazione dei bambini diversabili nella scuola visto che una riforma scolastica ed un riordino delle varie classi di concorso ha dimenticato ancora una volta di dare una categoria ai docenti di sostegno i quali sono gli unici a non appartenere ad una vera classe di concorso.
Bambini, famiglie e docenti hanno bisogno di proteggersi lì dove a volte lo Stato dimentica o è superficiale.
Associazioni come questa servono a crescere insieme, a collaborare e a lavorare uniti per migliorare un mondo complesso ma altrettanto importante dal punto di vista conoscitivo e dell’arrichimento morale, intellettuale ed umano.


* responsabile ufficio stampa di Sostegno Attivo