Il SudEst

Sunday
Jun 16th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

“Vivere la Puglia”… Sagre, mostre, fiere e tanti appuntamenti da non perdere

Email Stampa PDF

Redazionale

Sagre, Mostre, Fiere e tanti appuntamenti da non perdere

 

 

BITONTO

Sabato 1° Giugno

- Alle ore 21,00 @ circolo Arci “Resilienza” (viale Giovanni XXIII 201 – Bitonto)

Apulia Sound Contest II - Quinta Sfida

Ass. Rimescola e circolo Resilienza presentano la quinta data dell' Apulia Sound Contest - II Edizione, ancora una volta presso il circolo Arci Resilienza.

Si sfideranno:

NEMOPHONICA

SILVIO MAURO

VOLTURA

WAVES PATROL

L'evento è aperto a tutti e vi ricordiamo che sarà richiesta la partecipazione attiva del pubblico attraverso una votazione, a fine serata, del gruppo che secondo voi sarà meritevole di accedere alla finale.

Contributo libero all'ingresso

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

DAL 28 MAGGIO AL 3 GIUGNO 2019

Torna la 36esima edizione del Corteo Storico di Bitonto, il matrimonio in piazza, mercati, botteghe e figuranti

Torna, per il 36 anno consecutivo, il Corteo Storico della Città di Bitonto che, grazie all’impegno dell’Accademia della Battaglia stà animando vicoli, strade e palazzi per tutto il mese di maggio con un’offerta culturale e teatrale di notevole spessore, in cui sono impiegati professionisti del settore. I numerosi eventi, le sedici rappresentazioni e gli oltre cento artisti impegnati, concorrono a creare un ricco programma culturale, grazie anche al contributo del Comune. Gli eventi sono iniziati l’8 maggio e toccano la sede di Palazzo Gentile (corso Vittorio Emanuele II, 41) – ora sede del Comune – Palazzo Rogadeo (via G. Rogadeo, 52) – ora Biblioteca cittadina – e il Torrione Angioino (piazza Cavour), ove è possibile ammirare alcuni degli abiti che sono indossati dai figuranti del corteo, frutto del prezioso lavoro di sarte e costumiste dell’Accademia della Battaglia; al Torrione è in corso una mostra collettiva di pittura, a cura dell’artista Lucia Ciliberti, con pittori provenienti da tutta la Puglia.

28 MAGGIO – “BITONTO IN AMORE”. Si entra nel vivo il 28 maggio con “Bitonto in amore”: dopo due sold out torna lo spettacolo a cura dell’associazione culturale “Amici per la Crepapelle”, opera di Carlo Pice. È uno spettacolo che affronta un dramma in chiave comica e che alterna momenti forti con altri sobri. Molti sono i riferimenti alla storica battaglia del 1734, proposti con una trama romanzata uscita dalla penna del regista. I personaggi mettono in risalto la differenza sociale tra nobili, borghesi e popolani: Bitonto è stata teatro di guerra e i cittadini hanno fatto da spettatori. L'autore ha però cercato di rendere meno drammatici i fatti proponendo anche un finale a sorpresa (Info e prenotazioni + 39 3201865964).

1-2 GIUGNO - BOTTEGHE E MERCATI. Una rievocazione storica della vita di una cittadina pacifica e ricca del XVIII secolo, con balli itineranti fra le due principali piazze del centro storico, musica, laboratori, botteghe e mercati d’epoca, nell’area fra il Torrione Angioino, piazza Cavour, piazza Cattedrale e le principali vie dell’antico borgo. L’1 giugno si apre col mercato in piazza Cavour: antiche capannine in legno con veri venditori di mercanzie, tra cui il pregiato olio bitontino grazie al prezioso sostegno dell’Oleificio Cooperativo "CIMA di BITONTO". L’1 e il 2 giugno il Torrione Angioino diventerà un vero e proprio laboratorio dell’epoca con il farmacista Teodoro Ugone che svelerà parte dei segreti della farmacopea illuminista, fra spezie, saponi, unguenti e ritrovati naturali. La ceramista Rosy Chiapparino, la decoratrice Anna Laura Rucci, la gioielliera Giovanna Mitolo e le artigiane di burattini Anna Maria Stellacci e Simona Rutigliano della Cooperativa Zip.h mostreranno le loro creazioni ispirate al XVIII secolo. Verrà ricreata una vera bottega di pittura dove si potrà ammirare l’artista Emanuele Ciavarella intento nel ritrarre la sua musa. A impreziosire gli ambienti dell’antica torre difensiva la bottega delle abili sarte Maria Tullo, Rosaria Rubino, Sabina Perrini e Titti Gentile con nobili acquirenti in cerca dell’abito con le sete, i damaschi e i pizzi più pregiati. I bottegai, come in vere botteghe di un tempo, oltre a mettere in mostra i loro prodotti, insegneranno a realizzarli, condividendo i loro preziosi saperi con grandi e piccini (Info e prenotazioni + 39 380 51 68 938).

1 GIUGNO - IL MATRIMONIO. La chiesa di S. Gaetano, piazza Cattedrale, piazza Cavour e le vie del centro antico faranno da naturale palcoscenico per il matrimonio borghese del Settecento a cura del gruppo folkloristico ‘Re Pampanelle’, con Massimo Roncone nella parte del Prete a officiare il matrimonio in latino e Nunzia Liso nella parte della suocera; la regia dell’evento ha potuto contare sul prezioso contributo del dott. Michele Muschitiello e del direttore dell’archivio diocesano Stefano Milillo. Ben tre compagnie teatrali rievocheranno i fasti delle famiglie nobiliari passeggiando per le vie del Centro Antico: l’associazione Impronte, l’Okiko the Drama Company e Amici per la Crepapelle.

2 GIUGNO - IL CORTEO. L’appuntamento più atteso è fissato al 2 giugno con il corteo storico, che con più di 500 figuranti, cavalli, carrozze, musicisti, ballerini e attori, animerà le vie principali del centro fino a raggiungere Porta Baresana, per un inatteso finale che quest’anno è affidato alla spettacolare simulazione di una battaglia portata in scena per la prima volta a Bitonto dalle 50 comparse dell’associazione Pistonieri Santa Maria Del Rovo, giunti per l’occasione da Cava dei Tirreni e muniti di rare riproduzioni degli antichi archibugi. A rendere tutto più spettacolare i musici e le chiarine dell’associazione musicale Bastiani-Lella, i tamburini baresi della formazione Militia Sancti Nicolai, paggi porta vessillo e picchieri. Un grande finale a sorpresa ideato da Piergiorgio Meola, quest’anno direttore artistico del Corteo, lascerà tutti col naso all’insù. «Il nostro obiettivo è di rendere sempre più protagonista la rievocazione storica della fondamentale battaglia che si combatté proprio sotto le nostre mura e in quelle che oggi sono le vie del centro cittadino quel 25 maggio del 1734 e che portò definitivamente il Regno di Napoli e Sicilia non più sotto il dominio di un viceré bensì sotto un re autonomo e illuminato, re Carlo III di Borbone, così l’intero Sud poté finalmente vivere la rinascita illuministica, già florida nell’intera Europa, ma negata al Meridione da secoli di servilismo e sfruttamento straniero», spiega la presidente dell’Accademia Concetta Tota.

3 GIUGNO – GRAN BALLO. Un momento tutto riservato al sogno lo regalerà il “Gran ballo del Settecento” che si terrà a Palazzo Gentile (sede del municipio cittadino) nella serata di lunedì 3 giugno. Un’occasione imperdibile per entrare nella vita dei nobili d’un tempo, osservandone abitudini, costumi e danze.- Come per lo scorso anno, l’evento è firmato da Piergiorgio Meola che si avvale per lo più della sua compagnia teatrale Okiko the Drama Company, ma vi collaboreranno anche altri artisti e figuranti. I visitatori saranno accolti e accompagnati nell’epoca dei lumi e dell’amore, fra i fasti e i privilegi dei nobili bitontini con declamazioni del professore e giornalista Mario Sicolo, giocatori d’azzardo, intellettuali e amanti segreti. Nella Sala degli Specchi attimi di danza accompagnati dal prestigioso Dominae Ensemble e il loro repertorio di musica antica e barocca caratterizzato da un’attenta aderenza filologica e dall’uso di riproduzioni di strumenti originali come il clavicembalo e il violino barocco.

***

.

***

CONVERSANO

World Percussion Movement Academy & Festival

Dal 27 maggio al 2 giugno

Dal 27 maggio, al prossimo 2 giugno, il centro storico di Conversano è il palcoscenico prescelto da uno dei più importanti eventi musicali della stagione.

Percussionisti di fama internazionale, con la direzione artistica di Filippo Lattanzi e la collaborazione dell'Associazione Sequenze, sono giunti in Città per il WPM, con un ricco programma di concerti, masterclass clinics, recital, conferenze, con tutti gli appuntamenti inseriti nel cartellone del Maggio Conversanese.

Il World Percussion Movement ACADEMY & FESTIVAL nasce con l'intento di offrire una serie di eventi attraverso i quali poter alimentare il confronto artistico e culturale tra le diverse conoscenze ed esperienze sotto un unico tetto artistico.

Nell'arco dei sette giorni di svolgimento le attività didattiche si alterneranno a lezioni individuali e corsi di gruppo aperti a tutti i partecipanti.

I concorsi prevedranno le suddivisioni dei partecipanti in tipologie di strumenti e di fasce d'età con premi di riconoscimento ai vincitori delle singole categorie.

Hanno aderito al WPM musicisti provenienti dalle più prestigiose realtà internazionali, conservatori e orchestre di tutto il mondo, come Wieland WELZEL, Nanae MIMURA, Filippo PELLEGRINI,Andrew LYNGE, Markus LEOSON, Tanasit, SIRIPANICHWATTANA, Ludwig ALBERT, Filippo LATTANZI, Giuseppe TRIA, ROSARIO GIOENI, Francesco D’ANIELLO.

Docenti e partecipanti al concorso si esibiranno in concerti e recital pubblici, tutti ad ingresso gratuito, mentre il 1 giugno, alle ore 20 in piazza Sturzo si terrà il gran concerto finale con i famosi percussionisti Filippo Lattanzi, Nanae Mimura, Andrew Lynge, Tanasit Siripanichwattana, Francesco, D’aniello, Giuseppe Tria "Trio".

Gli eventi nel dettaglio possono essere consultati sul sito internet ufficiale dell’evento: https://www.worldpercussionmovement.com/cal

***

CORIGLIANO DEL CAPO

Muto Musicale

II edizione, Corigliano d’Otranto 24 maggio – 28 giugno 2019 | Lu Mbroia Art Lab

La rassegna di cinema muto musicato dal vivo

Sei appuntamenti con opere sonorizzate da artisti di spicco del panorama musicale italiano

Questo il calendario delle proiezioni:

24 maggio“Io e la boxe” di Buster Keaton (1926), in collaborazione con la Cineteca di Bologna, musicato dal vivo da AbbraccianteFavatanoPennetta trio;

2 giugno “Pinocchio” di G. Antamoro (1911), in collaborazione con la Cineteca di Milano, musicato dal vivo da Gabriele MirabassiNando Di Modugno;

9 giugno“Lo sceicco” di G. Melford con Rodolfo Valentino (1921) musicato dal vivo da Giuliana De DonnoGerardo Greco duo;

16 giugno“Preferisco l’ascensore” di F.C. Newmeyer e S. Taylor con Harold Lloyd (1923) musicato dal vivo da Daniele SepeAlessandro D’Alessandro;

22 giugno“Rapsodia Satanica” di N. Oxilia (1915), in collaborazione con la Cineteca di Bologna, musicato dal vivo da Mirko Signorile;

28 giugno“Malombra” di C. Gallone (1917), in collaborazione con la Cineteca di Bologna, musicato dal vivo da Ominostanco.

Info e contatti:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  |  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

***

FOGGIA

Mostra Personale del maestro Pino Procopio

dal 8 al 30 giugno 2019
Presso la Contemporanea Galleria d’Arte
Viale Michelangelo 65 - Foggia
Inaugurazione sabato 8 giugno ore 19, 00 con la presenza del Maestro interverranno:
Leonardo Di Gioia Assessore Regione Puglia
Giuseppe Marrone Filosofo

***

GROTTAGLIE

"Slow Food Day"

sabato 1 giugno, ore 19.30-23.30

Parco della Civiltà -

"Slow Food Day": si avvicina la grande festa targata Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche per promuovere la biodiversità e i prodotti del territorio ed, insieme, i talenti locali in campo artistico e musicale. Nella serata di sabato 1 giugno, a far tempo dalle ore 19.30, al Parco della Civiltà (via Martiri d'Ungheria, nei pressi del palazzo municipale), si svolgerà la manifestazione, un evento nazionale organizzato in collaborazione con Vino è Musica, Orecchiette nelle 'nchiosce, Indde e Parco della Civiltà. In programma, iniziative per valorizzare le eccellenze enogastronomiche locali, difendere la biodiversità ed esaltare le professionalità artistiche.

Per l'olio d'oliva, "sarà un viaggio sensoriale nel mondo dell’oro di Puglia - dichiara il fiduciario della Condotta Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche Franco Peluso -. Alle ore 20, si svolgerà "Io sono Evo"- laboratorio olio, a cura di Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche. Interverrà Francesco Matarrese (capo panel Puglia per la guida extravergini di Slow Food Italia), che racconterà pregi, qualità e segreti delle nostre produzioni locali attraverso una degustazione di otto etichette dei produttori soci Slow Food Grottaglie: Frantoio Oleario Cassese, Olio D'Erchie, Forte, inMasseria, Oasi dell’olio pugliese, Pruvas soc. coop. agricola cantine e frantoio oleario, Tenute Motolese e Vetrère".

"Sfumature di Negroamaro" (alle ore 20) e "Io sono primitivo" (alle ore 22) sono i due laboratori dedicati ai vini prodotti da vitigni tipicamente pugliesi. Curati da Vino è Musica, "rappresentano un omaggio alla nostra terra, così ricca e generosa - dichiara Peluso -, con l'obiettivo di far conoscere etichette di cantine attente alla biosostenibilità e all'etica nella filiera di produzione". Sono ben 14 le cantine che fanno parte di Slow Food Grottaglie e che saranno presenti nei due laboratori: Amastuola, Cantina Nistri, Choose, De Quarto vitivinicoltori, Fabiana, Le Radici del tempo, Melillo, Pruvas, Schiena, Tenuta Levrano d’Aquino, Tenute Motolese, Tenute Tocci, Vestita Cosimo e Vetrère, con la collaborazione di “inMasseria” e Pregiata Forneria Lenti.

Alle 22, si svolgerà "Un mondo di birra" - laboratorio birra con i mastri birrai dei birrifici artigianali Daniel’s, Il Caduceo e Palmisano, con la collaborazione de “Il mio Fornaio Pasticcere”.

"La piazza del vino" (un percorso di degustazioni con dieci cantine le cui postazioni saranno rappresentate da tipiche botti), "l’angolo della birra" (con le birre artigianali alla spina di due birrifici), "laboratorio caffè" (a cura di caffè Fadi), "L’angolo del Casaro" (laboratorio per la realizzazione di mozzarelle 'sul posto' a cura del caseificio Contento), "Orecchiette gluten free" (a cura di Orecchiette nelle 'nchiosce con la collaborazione del Maestro Emanuele Lenti), prodotti tipici e rarità gastronomiche saranno parte dei percorsi di degustazione (ticket point a cura del Parco della Civiltà). La piazza principale sarà allestita con i “capasoni” del maestro ceramista Mimmo Vestita e nel corso sella serata si potranno ammirare i lavori eseguiti in diretta dai ceramisti Lucia Patronelli ed Eligio Nigro, insieme all’area dedicata ai “Prodotti della Terra” con la collaborazione delle aziende: agricola Forte, Il Presente Bio, agricola Nicola Motolese e agricola Crescente; all’ingresso si potrà visitare l’Area della Biodiversità in collaborazione con le aziende agricole Ciro Nigro, Melillo, Il PresenteBio, Forte, Oasi dell’olio pugliese, Nicola Motolese, il pastore Ettore Nisi, il vivaio la Gardenia e gli esperti Maria Donnaiola e Cosimo Galiandro. Infine, dalle 19.30 alle 21.30 si svolgerà Slow Park, a cura di Happy Summer.

Per la parte musicale, Michele Santoro si esibirà dal vivo. Talento del territorio, è vincitore di concorsi nazionali ed internazionali. Il suo repertorio comprende le più belle pagine per chitarra, spaziando dalla musica barocca alla contemporanea. La serata, inoltre, vedrà la presenza di musica e divertimento con il dj set firmato Kokò.

Il giorno successivo, 2 giugno, dalle ore 10 alle ore 22, Slow Food Grottaglie collabora alla realizzazione dell’evento “Corte in Fiore – passeggiata artistica alla scoperta di lunghi insoliti” che si terrà per le vie e le corti del centro storico di Grottaglie. Nel corso delle intere giornate del primo e del due giugno le attività enogastronomiche  (riconoscibili dal cartello “noi ci siamo”) realizzeranno menù e prodotti realizzati valorizzando sia i presìdi Slow Food che  le materie prime locali, eccellenze del territorio.

Informazioni e prenotazioni: la Ricerca del Particolare in via Parini n. 44, Grottaglie (Taranto); Parco della Civiltà, via Martiri d'Ungheria 15, Grottaglie (Taranto).

***

MARGHERITA DI SAVOIA

Venerdì 31 maggio – Sabato 1 giugno

Igp e Dop dall’Italia in festa per la Cipolla Bianca di Margherita Igp

Due giorni tra degustazioni gourmet, convegni, escursioni turistiche

L’iniziativa è del Consorzio di Valorizzazione e tutela dell’eccellenza pugliese

Il dettaglio del programma del 31 maggio prevede alle 16 nella Sala Convegni delle Terme di Margherita di Savoia il convegno, organizzato in collaborazione con Origin Italia, dal titolo “Dop e Igp: strumenti strategici per valorizzare e qualificare il territorio”. Alle 19.30 è in calendario l’inaugurazione del percorso delle eccellenze dei Consorzi di Tutela, in mostra presso gli stabilimenti balneari; alle 20 il ristorante Copacabana ospita il “La dama bianca sotto le stelle”: nell’occasione i ristoratori locali (di Copacabana, La Porta dei Leoni, Canneto Beach 2, Apulia restaurant, Oasi Beach, Terme Ristorante) propongono degustazioni gourmet, tra tradizione e rielaborazione a base di Cipolla Bianca di Margherita Igp, i prodotti del territorio e quelli dei Consorzi ospiti alla manifestazione; alle 21 è la volta della musica popolare in piazza Libertà con la band Soballera.

La scaletta del 1° giugno si apre alle 10 con il Lungomare delle Eccellenze, con i consorzi di tutela in mostra presso gli stabilimenti balneari. Alle 17 la Sala Nettuno delle Terme di Margherita di Savoia ospita il convegno dal titolo “La cipolla biodiversa, la storia di un prodotto di eccellenza”; alle 19.30 largo al divertimento dei più piccoli con l’animazione sul lungomare mentre si svolge il buffet in piazza Marconi, con degustazioni di marmellata di cipolle e cipolline in agrodolce (preparate dall’Istituto Alberghiero di Margherita di Savoia). Alle 21 è la volta della musica dal vivo con “Queen magic tribute”.

***

TARANTO

15 giugno, nel chiostro del MArTA

Il dono degli dei

due trittici di danza contemporanea per il progetto “Heroes”

“Trittico. Lasciare andare con grazia” è un’opera per corpi danzanti e corpi inanimati ispirata alla Medusa. I testi tratti da Rainer Maria Rilke e le particolari marionette di Amalia Franco accompagnano la performance di danza della stessa Franco, dando corpo a tre vivide rappresentazioni di Medusa e agli effetti che la sua chioma serpentina produce: gli uomini si fanno pietra dinnanzi al suo sguardo. Di e con Amalia Franco, testi tratti dall’opera di Rainer Maria Rilke, marionette Amalia Franco, luci Anna Moscatelli, costumi Antonia Matichecchia, oggetto scenografico Emilio Porchetti, creazione sostenuta dal progetto di Residenza Artistica del MiBACT 2016/2017, con il supporto di La Terra Galleggiante, Settimo Cielo, Laboratori Permanenti, Officine Caos.