Il SudEst

Sunday
Mar 29th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Appello per una svolta nella politica economica europea

Appello per una svolta nella politica economica europea

Riceviamo e voletnieri pubblichiamo

La crisi provocata dal Covid 19 pone l'Europa di fronte ad un bivio. L'Europa può uscirne rafforzata e più solidale oppure precipitare in una divisione che potrebbe diventare irreversibile.

E' in gioco l'esistenza stessa dell'Europa, perfino più che ai tempi della crisi finanziaria che portò Draghi a dichiarare che la Bce avrebbe fatto tutto il necessario per difendere l'Euro. Reagire a questo pericolo vuol dire adottare con determinazione misure europee per opporsi a questa crisi. Anzitutto per affrontare una drammatica emergenza sanitaria che riguarda la vita di centinaia di migliaia di persone e - come affermano diversi appelli di economisti e studiosi di economia - per affrontare una crisi europea con misure europee.

In particolare la lettera aperta di oltre 550 economisti alle istituzioni europee afferma con chiarezza che nessuno stato europeo deve affrontare la crisi o indebitarsi da solo, come avverrebbe applicando le regole del Mes.

E' infatti il momento di superare resistenze ormai fuori tempo, andando oltre il necessario impegno della Bce, per adottare con coraggio e capacità di innovazione politiche e strumenti europei di finanziamento alle misure necessarie per uscire dalla crisi economica, inevitabile conseguenza della pandemia.

Strumenti come gli Eurobond sono ora indispensabili per la mutualizzazione dei rischi connessi con l'impegno finanziario, fondato sulla solidarietà europea, per il rilancio occupazionale e produttivo di uno sviluppo rispettoso dell'ambiente e della società Occorre uno strumento europeo come gli Eurobond per impedire una crisi dell'idea stessa di Europa.

Leggi tutto...
 

Coronavirus, le conseguenze sociali della pandemia

di FLAVIO DIOGRANDE

Sono giorni di attesa, la speranza e l’angoscia si inseguono in modo convulso, mentre tante, troppe domande confondono le nostre certezze. Eppure, questo virus così subdolo e inarrestabile ci ha già cambiati, fornendoci chiari riscontri sulle scellerate scelte politiche fatte in passato – il costante depotenziamento della sanità pubblica e la velata indulgenza nei confronti degli evasori fiscali, solo per fare alcuni esempi – e lanciandoci delle avvisaglie su quello che potrebbe accadere in ottica futura, sul piano socioeconomico. A tale riguardo, oltre al crescente numero di contagiati e di vittime in tutto il mondo, preoccupa molto il probabile crollo della offerta occupazionale a livello globale, con le economie occidentali duramente colpite dalle perdite di guadagni che secondo le previsioni potrebbero sfiorare i 3100 miliardi di euro entro la fine del 2020.

Leggi tutto...

Coronavirus: la Scienza inizia a comprenderlo

di VINCENZA D'ONGHIA

La comunità scientifica sta lentamente muovendo i primi passi nella comprensione dell’interazione del SARS-CoV-2 con l’ospite e della storia naturale dell’espressione clinica dell’infezione.

Leggi tutto...

#andratuttobene …… Il gran cuore degli italiani

di BARBARA MESSINA

Il tempo corre, i mesi passano velocemente, sono quasi tre dall’inizio, in Cina, dell’epidemia di Covid-19, oggi pandemia, che sta mettendo a dura prova l’Italia e il mondo intero. Cambiano le abitudini, cambia il nostro modo di relazionarci con il prossimo, cambia anche il nostro modo di proteggerci e perchè no cambia anche il nostro modo di vestirci...o almeno cambierà per il momento questa parte fondamentale dell’economia italiana si mobilita nel far sentire la sua voce e sostenere l’Italia.

Leggi tutto...

Ridimensionata l’esercitazione Nato in Europa

di NICO CATALANO

“Nessuna invasione solo un’azione in contrapposizione a Mosca”

Leggi tutto...
Pagina 1 di 18