Il SudEst

Wednesday
Apr 24th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Omicidio Parretta: Udienza chiave rinviata perchè l’imputato ‘scivola’

Omicidio Parretta: Udienza chiave rinviata perchè l’imputato ‘scivola’

 

di SARA LAURICELLA

Rinviata a febbraio l’udienza chiave dell’omicidio Parretta per la caduta ‘accidentale’ dell’autore del delitto mentre scendeva dal furgone, che dal carcere di Castrovillari lo aveva portato all’entrata della Corte d’Assise di Catanzaro

Oggi mentre la Corte d’Assise era già riunita all’interno del Tribunale di Catanzaro per lo svolgimento della terza udienza che vede imputato Salvatore Gerace con l’accusa di omicidio del giovane 18enne crotonese Giuseppe Parretta, delitto che si è consumato sotto gli occhi della madre Caterina Villirillo e della sorella nel gennaio scorso, è arrivata la notizia che il detenuto Gerace  nello scendere dal furgone della Polizia Penitenziaria era ‘scivolato’ in modo accidentale, e ricoverato presso l’ospedale del capoluogo calabrese.

Leggi tutto...
 

Le mie parole oggi sono per i Padri!

Le mie parole oggi sono per i Padri!

 

 

 

di MARIANNA STURBA

È grazie a voi che le vostre figlie impareranno ad esigere rispetto; è attraverso il continuo scontro/incontro con voi che impareranno a confrontarsi con un uomo senza lasciare che questi la inibisca o domini; è grazie alla consapevolezza del vostro abbraccio che cresceranno sicure di potersi ribellare; è grazie allo sguardo che saranno abituate a sentire su sè che sapranno distinguere chi le stima da chi le brama soltanto; è grazie al modo in cui amerete la madre che spiegherete a vostra figlia cosa può pretendere da un uomo.

Leggi tutto...

Prostituzione e reificazione: dal marxismo al femminismo

Prostituzione e reificazione: dal marxismo al femminismo

 

di MADDALENA CELANO

Un’analisi comparativa del fenomeno prostituente

Leggi tutto...

Lettere al Direttore/ Caro Minniti, Matteo Renzi non si è assunto tutte le responsabilità che doveva assumersi

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Caro direttore, Marco Minniti ha accettato di correre per le primarie dalle quali verrà fuori il nuovo segretario de Partito Democratico. Egli, pur essendo stato chiaramente individuato da Matteo Renzi e dai suoi uomini come candidato della loro area, sta facendo di tutto per non farsi etichettare come candidato renziano. Per questo motivo dice di rispondere all’appello dal basso fatto da 500 sindaci del centrosinistra. Ma l’appoggio renziano, ufficialmente respinto, emerge chiaramente tra le righe delle sue dichiarazioni. Oggi, ad esempio, La Repubblica ha pubblicato un’intervista nel corso della quale Minniti ha fatto, tra l’altro, la seguente affermazione: “Renzi ha perso e si è giustamente dimesso assumendosi responsabilità che vanno anche oltre le sue”. Ma questa affermazione non è vera. Egli non si è assunto tutte le responsabilità che doveva assumersi. Renzi ha sempre negato, fino ad ora, che il motivo di fondo della sconfitta del Pd sta nella sensazione che egli ha dato molto spesso di voler esercitare un controllo ferreo sul partito creando un cerchio magico di persone a lui vicine ed evitando di dare spazio ad un vero ed autorevole gruppo dirigente del partito.

Leggi tutto...

I poveri sono matti

 

di ROSAMARIA FUMAROLA

Cesare Zavattini scrisse un capolavoro troppo poco ricordato "I poveri sono matti", più che un racconto poetico un racconto poesia, in cui magistralmente, come uno dei migliori scrittori mai esistiti, narra le vicende e le relazioni di un gruppo di operai.

Leggi tutto...
Pagina 5 di 21