Il SudEst

Wednesday
Jul 26th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Il 25 novembre si celebrerà la giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Il 25 novembre si celebrerà la giornata internazionale contro la violenza sulle donne

di ANGELICA LABIANCA

È "violenza contro le donne" ogni atto di violenza fondata sul genere che provochi un danno o una sofferenza fisica, sessuale o psicologica. (Così recita l'art 1 della dichiarazione Onu sull’eliminazione della violenza contro le donne).

Leggi tutto...
 

Risultato Referendum e la Ministra Giannini

PSP

Un comunicato dei Partigiani della Scuola Pubblica

Abbiamo nostro malgrado  appreso  che la Cassazione non ha riscontrato il numero di firme valido per il referendum abrogativo richiesto per i 4 punti peggiori della Buona Scuola che a noi constava.

Leggi tutto...

Jean Pierre Yvan Sagnet, da bracciante agricolo a cavaliere della Repubblica

Jean Pierre Yvan Sagnet, da bracciante agricolo a cavaliere della Repubblica

di NICO CATALANO

Il riconoscimento per la sua lotta in difesa della legalità e dell’inclusione sociale

Leggi tutto...

Comunicato stampa della Segreteria Nazionale ANPI sui fatti di Latina

Comunicato stampa della Segreteria Nazionale ANPI sui fatti di Latina

Riceviamo e volentieri pubblichiamo


 

Premesso che, ancora una volta, una certa stampa ed alcuni esponenti politici sono pronti ad occuparsi dell'ANPI (anzi, addirittura a scoprirne l'esistenza) solo quando insorgono problemi e si presentano occasioni per criticarla, la vicenda di Latina merita una netta presa di posizione da parte di questa Segreteria.

Leggi tutto...

A Cosa Serve il Carcere Minorile?

di MARILENA PALLARETI

Dati alla mano, la popolazione detenuta è prevalentemente giovane. Dati al 31 marzo 2016, 4.100 detenuti hanno meno di 25 anni, la maggioranza della popolazione detenuta ha meno di 44 anni (66,4%) e quasi la metà si colloca nella fascia compresa tra i 30 e i 44 anni (45,78%). La percentuale si alza ancor di più se si parla di stranieri.I detenuti presenti negli Istituti Penali per Minorenni, al 28 febbraio 2015, erano 407, dei quali 168 stranieri (41,3%). Di questi giovani, il 43% non aveva ancora ricevuto una sentenza definitiva. Negli ultimi due anni, gli ingressi di questi Istituti sono diminuiti dai 1.252 del 2012 ai 992 del 2014. A parità di reato, i minori immigrati ricevono più frequentemente misure cautelari detentive, restando in carcere per un tempo maggiore rispetto agli italiani e, con meno frequenza, sono destinati a misure alternative, come il trasferimento in comunità. La maggior parte degli adolescenti entra in carcere per reati contro il patrimonio.

Leggi tutto...
Pagina 10 di 14