Il SudEst

Sunday
Jul 22nd
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cultura Cultura Pasolini: uno dei più geniali pensatori dell’età moderna

Pasolini: uno dei più geniali pensatori dell’età moderna

Email Stampa PDF

 

di MARIAPIA METALLO

L’Italia sta marcendo in un benessere che è egoismo, stupidità, incultura, pettegolezzo, moralismo, coazione, conformismo: prestarsi in qualche modo a contribuire a questa marcescenza è ora, il fascismo”. (Pier Paolo Pasolini)

 


Con le sue tesi, volte a far riflettere sulle contraddizioni della società moderna, sul prezzo pagato in termini spirituali di una vita basata sul consumismo e il falso valore della crescita, suscitò aspri dibattiti e polemiche nell’Italia del “boom economico“, votata all’edonismo e allo sperpero.
Oggi, in un mondo omologato e acritico, in cui l’essenza interiore dell’essere umano è stata sacrificata in nome del progresso e della produzione, i suoi pensieri possono essere considerati profetici. E rileggere uno dei nostri più geniali pensatori dell’età moderna dovrebbe costituire quasi un imperativo irrinunciabile per poter comprendere la crisi attuale. Pasolini condusse la sua vita ai margini di una società che osservò però con implacabile attenzione, senza mai risparmiare critiche anche a quei movimenti apparentemente rivoluzionari come il ’68, che secondo lo scrittore, non era altro che una falsa rivoluzione in mano a figli di papà “profondamente conformisti.”

 

 

E della spoliticizzazione che oggi caratterizza l’Italia, Pasolini non ne sarebbe stato orgoglioso, pur avendola presagita, pur lasciando sempre uno spiraglio alla speranza di qualche sentiero che avrebbe forse apportato un miglioramento alla società. Sarebbe il caso di chiederci per quale ragione non vi siano più pensatori del suo calibro. Forse, in un mondo sempre più rumoroso, dove tutti ritengono di essere opinionisti, i grandi preferiscono restare in silenzio.