Le belle contrade Sala consiliare “Aldo Ferrara” del Palazzo della Provincia di Catanzaro

Stampa

 

di SILVIO VIVONE RUBENS*

E’ stato presentato a Catanzaro, presso la sala consiliare “Aldo Ferrara” del Palazzo della Provincia di Catanzaro, alla presenza  di relatori di elevato spessore e di un qualificato uditorio, L’ARTE E IL PAESAGGIO - Le belle contrade (Rubbettino  Editore), volume di Giorgio Ceraudo che ripercorre la sua attività svolta nelle funzioni di Soprintendente per i Beni Culturali della Calabria.

Sono intervenuti all’assise catanzarese, moderata dallo scrivente, Ivan Cardamone, vicesindaco e assessore comunale alla cultura; Teresa Gualtieri, presidente nazionale federazione Club per l’Unesco; Francesco Cuteri, archeologo; Rosanna Caputo, storico d’arte e l’autore del volume che ha concluso i lavori.

Giorgio Ceraudo, architetto, già Soprintendente per i Beni Culturali della Calabria, ha evidenziato nel suo intervento le tante iniziative riportate nel testo riguardanti la città di Catanzaro e la sua provincia.  In particolare si è soffermato su due straordinari eventi espositivi ( “Andrea Cefaly e la scuola di Cortale” e la mostra internazionale “Mattia Preti il Cavaliere Calabrese”) e sul suo impegno in favore del Complesso monumentale del San Giovanni, di Palazzo Fazzari, di Palazzo Alemanni, del  restauro e della valorizzazione del Parco Archeologico e Museale della Roccelletta di Borgia e di altri Beni Culturali del catanzarese.

*Ufficio Stampa