Il SudEst

Saturday
Feb 22nd
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cultura Cultura Bamp Cinema – Un solo frame dallo Jonio all’Adriatico

Bamp Cinema – Un solo frame dallo Jonio all’Adriatico

Email Stampa PDF

 

di MARIA GRAZIA RONCO*

Bilancio della prima edizione

 

10.000 studenti, 180 docenti, 37 sale cinematografiche in 4 regioni del Sud Italia

 


Più di 10.000 studenti di 70 scuole, che hanno assistito a 110 proiezioni di 16 film in 37 sale cinematografiche di 34 città in 4 regioni del Sud Italia, insieme a 180 docenti, con la guida di 15 esperti di linguaggio cinematografico.

Tutto questo è Bamp Cinema – Un solo frame dallo Jonio all’Adriatico,

il progetto di formazione cinematografica rivolto a studenti e docenti delle scuole secondarie di secondo grado, ed esercenti cinematografici di Puglia, Basilicata, Abruzzo e Molise.

Bamp Cinema, è un’iniziativa realizzata nell'ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBACT, promossa e organizzata da Agis di Puglia e Basilicata, con il coinvolgimento di ANEC Abruzzo e Molise, Accademia del Cinema Ragazzi – Cooperativa GET, Associazione Culturale MoliseCinema, Associazione “I Presìdi del Libro di Puglia”, Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani - Gruppo Puglia “Vito Attolini”, Ordine degli Avvocati di Bari; in partnership con Agiscuola Nazionale; in collaborazione con USR Puglia, USR Abruzzo, Regione Puglia e Regione Basilicata, Assessorati Economia della Cultura e relativi Dipartimenti e la Fondazione Matera 2019.

Un grande successo per il progetto appena concluso, che studenti e docenti già richiedono a gran voce per il prossimo anno, perché Bamp è riuscito in pieno nell’intento di far appassionare i ragazzi, e anche i loro insegnanti, alla comprensione del linguaggio cinematografico, e alla visione del cinema in sala.

Partito in settembre dalla Puglia, grazie all’impegno di Agis Puglia e Basilicata e della corposa rete di collaborazioni messa in atto, il frame di Bamp ha attraversato le città delle quattro regioni coinvolte fino ai primi di dicembre, e in ogni luogo ha rappresentato un’esperienza altamente formativa e coinvolgente che non si è fermata al momento della visione e della didattica, ma è continuata con le discussioni in classe e con la condivisione delle emozioni sui social. Il cinema che si fa esperienza di vita quindi.

Le opere cinematografiche delle tre sezioni in cui è articolata la rassegna Bamp – Cinema e Letteratura, Cinema e Legalità e Cinema e Territorio – sono state lo strumento didattico trasversale indirizzato a docenti e studenti delle scuole secondarie di secondo grado che ha previsto due momenti distinti, quello della formazione dei docenti attraverso sei moduli specifici in tutte le 4 regioni, a cura della Cooperativa GET - Accademia del Cinema Ragazzi, e quello della formazione dei ragazzi da parte dei docenti, dopo il loro percorso di formazione, e che sono stati affiancati dagli esperti nelle proiezioni guidate nelle sale cinematografiche.

Dichiarazioni di promotori e organizzatori

Giulio Dilonardo, Presidente Agis e Anec Puglia e Basilicata: “Bamp rappresenta in pieno la vocazione dell’Agis di farsi promotrice di iniziative che coinvolgano attivamente gli esercizi cinematografici nel lavoro di audience development, e sono molto soddisfatto che gli esercenti delle quattro regioni coinvolte abbiano risposto in gran numero alla nostra proposta. Puntare sulla formazione dei giovani per costruire il pubblico di domani rappresenta un tassello fondamentale per la sopravvivenza del cinema. Altro punto di forza del progetto è stata la capacità di fare rete. Bamp infatti ha coinvolto con successo istituzioni e operatori del settore a vari livelli, convinti della bontà del progetto. Per questo auspico vivamente che Bamp possa continuare a far camminare il suo frame, diventando un appuntamento fisso nel percorso didattico di studenti e insegnanti, magari anche allargando il suo campo d’azione ad altre regioni”.

Francesca Rossini: “Vorrei sottolineare ancora una volta il ruolo che l’Agis svolge per la promozione del cinema, con i suoi progetti di formazione dei giovani spettatori, il pubblico di domami al quale spieghiamo il perché è necessario vedere i film al cinema facendo vivere direttamente l’esperienza della visione in sala. Bamp diventa quindi la punta di diamante di un lavoro che portiamo avanti da anni, con l’Agis Nazionale e con l’Ufficio Scolastico Regionale sul territorio, oltre che con gli operatori del settore, e che conta progetti come “Agis Scuola” e “CinemaInTasca”. Siamo motivati a continuare considerando la grande risposta che questo tipo di attività ottiene, ecco perché auspichiamo che quella appena conclusa con successo, sia solo la prima di tante edizioni di Bamp e che il progetto possa riprendere con l’avvio del prossimo anno scolastico”.

Tony Zitella: Presidente Anec Abruzzo e Molise: E’ stata una bella avventura ed è sempre così quando si è a contatto con il mondo della scuola. Ho visto studenti presi non dall’aspetto ludico ma, diciamo così, dal “gioco” della cultura che solo il grande schermo sa regalare. Un progetto che ha visto i docenti coinvolgersi con passione e molta curiosità nelle tante pieghe del cinema. Insomma, Bamp ha fatto centro ed un grazie va a tutti coloro che si sono adoperati affinchè il progetto si coniugasse nel migliore dei modi. Un grazie particolare alla segretaria dell’Anec Abruzzo, Federica Bucci e alle strutture che hanno ospitato la gioiosa truppa di giovani ed i loro insegnanti. L’auspicio è che anche il 2020 sia all’insegna del Bamp”.

Federico Pommier Vincelli: Presidente Molise Cinema: "È stato davvero un grande onore e un grande piacere portare i film del progetto Bamp in Molise. Nella giornate di formazione e di proiezioni svolte a Casacalenda e a Termoli siamo riusciti a coinvolgere centinaia di studenti e decine di docenti in una programmazione di cinema italiano di qualità che ha saputo interessare, far riflettere  ed entusiasmare il pubblico scolastico. Un'esperienza che ha acquisito un valore aggiunto in una regione, come il Molise, dove c'è una forte carenza di sale e dove è sempre più difficile riuscire a vedere il buon cinema su grande schermo. Siamo certi che, grazie al pregevole coordinamento dell'Agis Puglia e Basilicata, anche nel corso del prossimo anno potremo portare avanti, e rafforzare, questo progetto che unisce attraverso il cinema quattro regioni del Mezzogiorno".

www.bampcinema.it; Info: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; 080 5213606 – 080 5219404

*Ufficio stampa Bamp Cinema – Agis e Anec di Puglia e Basilicata