Il SudEst

Wednesday
Nov 20th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Chi difenderà la cultura della memoria?

Chi difenderà la cultura della memoria?

di MICHELE PETTINATO

Quando lo sguardo degli uomini non è più attento alle impronte dei passi lasciati dalla storia, diventa facile che l’oblio possa prendere forma. E’ l’oblio dei diritti, della democrazia, dei valori condivisi che hanno reso unica la storia repubblicana italiana venuta fuori dal ventennio fascista.

Sedile 24 / Abbracci

Sedile 24 / Abbracci

di IGOR SANTOS SALAZAR

La luce filtra dall'alto, da un cielo dove il blu è solo uno squarcio tra nuvole minacciose, e illumina un paesaggio di montagna...

"Allarme eroina?"

di ROSAMARIA FUMAROLA

Mi capita di frequente di imbattermi in articoli che danno notizia dell’aumento dell’uso di eroina da parte dei giovani. Puntuale...

 

Aree di crisi nel mondo del 14-11-2019

Aree di crisi nel mondo del 14-11-2019


di STEFANO ORSI

Dovrei aggiornare sulla Siria ma dall'altra parte dell'oceano stanno accadendo fatti di assoluta gravità e pertanto estendo l'attenzione anche sui paesi de...

More:

Gheddafi e la tragica estate del 1980

Gheddafi e la tragica estate del 1980

di PIERDOMENICO CORTE RUGGIERO

I rapporti tra l'Italia e Gheddafi, sono stati sempre complessi e controversi.

More:

La società liquida di Zygmunt Bauman

La società liquida di Zygmunt Bauman

di MARIAPIA METALLO

 

Una società può essere definita ‘liquido-moderna’ se le situazioni in cui agiscono gli uomini si modificano prima che i loro modi di agire riescano a...

More:

Taranto, nota sull’Arcelor Mittal

Taranto, nota sull’Arcelor Mittal

di SILVANO VERONESE*

In una situazione di perdurante stagnazione dell’economia reale nazionale, dopo l’annuncio della fusione FCA-Peugeot (che la stampa francese definisce...

More: