Il SudEst

Saturday
Nov 18th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

“Vivere la Puglia”… Sagre, mostre, fiere e tanti appuntamenti da non perdere

Email Stampa PDF

di ANGELICA LABIANCA

In giro per la Puglia, diversi e interessanti appuntamenti per arricchire il nostro bagaglio culturale e deliziare i nostri sensi.


  • Bitonto, 'BITalk', festival dell'arte e della cultura

I prossimi 10, 11 e 12 novembre, il centro storico bitontino sarà il teatro del BITalk, un festival di tre giorni completamente dedicato all'arte e fortemente voluto dall'amministrazione comunale che ha scelto di realizzarlo in concomitanza con l'inaugurazione della nuova stagione teatrale.

Il festival ha l’obiettivo di avvicinare l’artista alla gente per raccontare se stesso, le sue debolezze, le sue umanità, le sue nevrosi creative. La cultura si spoglia della sua veste elitaria e aristocratica per scendere tra la folla, nelle strade laddove ogni forma d’arte ha preso vita.

La "follia" sarà il fil rouge che caratterizzerà ogni dibattito, scambio e performance di questa prima edizione. Se ne parlerà con artisti, registi, giornalisti e docenti appassionati del settore. Durante la tre giorni del BITalk sarà possibile visitare la mostra fotografica sull’ex manicomio criminale di Volterra, intitolata “Follemente”, a cura di Carmen Lilia Stolfi presso le Officine Culturali, dalle 18 alle 23.

Per presentare nel dettaglio tutti gli eventi del festival, il prossimo 2 novembre alle 18.30, presso la Sala degli Specchi di Palazzo di Città, si terrà la conferenza stampa presieduta dal filosofo Marcello Veneziani. A seguire, conversazione con Cosimo Damiano Damato, Antonio Di Gioia (presidente dell'ordine degli psicologi di Puglia) e Marcello Veneziani, ideatore del "Festival della follia" di Teramo.

Sabato 11 novembre

Ore 19.30: presso il Torrione Angioino presentazione del libro “Meglio un giorno da vegana” con l’autrice Claudia Zanella e la partecipazione di Alessandro Greco.

Ore 19.30: presso la Galleria Nazionale “Devanna” avrà luogo la discussione tra Francesco Palumbo (direzione generale turismo MIBACT) e il maestro Vito Clemente sulla follia ispiratrice che ha instillato i grandi della musica classica.

Ore 20: in largo Teatro, dibattito tra teatro e cinema, da “Re Lear” a “Shining”, con Giancarlo Giannini e Bianca Guaccero.

Ore 21: inaugurazione della stagione teatrale del teatro Traetta con Giancarlo Giannini in “Parole Note".

Ore 21: presso la chiesa di San Giorgio, Erica Mou e Cosimo Damiano Damato metteranno in scena il recital “Milioni di Scintille” con la partecipazione di Renzo Rubino.

Ore 23: nella chiesa Cattedrale, Giorgio Colangeli leggerà i primi sei canti del Purgatorio di Dante.

Domenica 12 novembre

Ore 10: presso il ristorante Caveau si svolgerà “Sapericena… di giorno” a cura dell’associazione filosofica Rivolte Logiche e Caveau con la media partnership di BitontoTV e Primo Piano.

Ore 18: presso il Sancti Nicolai Convivium, Marta Perego condurrà il dibattito “Il mostro di Firenze”. Interverranno Antonio Uricchio, rettore dell’Università di Bari, Geremia Caprioli, psicologo e psicoterapeuta, Sergio Caruso, criminologo, e il sindaco Michele Abbaticchio.

Ore 19: in largo Teatro andrà in scena “Anche la follia merita i suoi applausi”, conversazione tra Morgan e Cosimo Damiano Damato.

Ore 20: alle Officine Culturali, “Scienza & Follia" con lo scienziato Max Temporelli e l’architetto Nicola Parisi, del FabLab (Centro Tecnologico Poliba).

Ore 20.30: al Torrione Angioino “#Noncifermanessuno”, incontro con l’inviato di “Striscia la Notizia” Luca Abete.

Ore 20.30: la follia dell’Arte ancora al centro di una conversazione al Sancti Nicolai Convivium, con Carmela Vincenti intervistata da Giancarlo Visitilli. A seguire la proiezione del film “Alda Merini, una donna sul palcoscenico” di Cosimo Damiano Damato.

Ore 21.30: Cristiano Pasca de “Le Iene” e, presso il teatro Traetta, Morgan in “Piano Solo”.

Info: 080.3742636

  • Bari, La Galleria Misia Arte presenta  la prima mostra retrospettiva dedicata a Franca Maranò

L’artista barese, pioniera dell’arte femminile/femminista in Puglia nella seconda metà del Novecento fu nel 1970, insieme a Umberto Baldassarre, Mimmo Conenna, Sergio Da Molin, Michele Depalma e Vitantonio Russo, tra i fondatori della Centrosei, prima galleria d’avanguardia a Bari.

La Galleria divenne un luogo di incontro e confronto tra esperienze artistiche locali e internazionali e ospitò numerose personali di artiste di livello nazionale come Mirella Bentivoglio, Tomaso Binga, Maria Lai, Adele Plotkin, Elisa Montessori, Renata Boero, Ada Costa, Ketty La Rocca, Fiorella Rizzo, Simona Weller, Gianna Maggiulli.

Misia Arte ospita per l’occasione le opere realizzate da Franca Maranò tra gli anni Sessanta e Settanta, tra cui gli  Abiti mentali, i  Cuciti  e una serie di lavori su tela e alluminio.

La mostra è realizzata con la collaborazione della Prof. ssa Christine Farese Sperken e dell’Associazione culturale Achrome, con il patrocinio del Comune di Bari, del primo Municipio, del FAI delegazione di Bari e dell’Associazione A.N.D.E.

In galleria sarà disponibile il catalogo della retrospettiva, pubblicato da Mario Adda Editore (Bari, 2017), con i contributi di Christine Farese Sperken, Liliana Tangorra, Nicola Zito, Annamaria De Benedictis e con un corredo di immagini delle opere in mostra.

La mostra rimarrà aperta dal 26 ottobre fino al 2 dicembre.

Lunedì: 13,30 - 20,00

Martedì  - Venerdì: mattina 10,00 - 13,00; pomeriggio 16,00 -  20,00

www.misiaarte.it

  • Bari, Ri-volti al Femminile - mostra fotografica di Marina Damato

Dal 3 al 30 novembre

In occasione del mese contro la violenza sulle donne, una mostra fotografica dedicata alla bellezza e alla forza di rinascere delle donne. Gli scatti fotografici di Marina Damato, accompagnati da poesie scritte da donne per le donne.

  • Bari, Pinacoteca metropolitana di Bari, mostra “Sandro Chia e i guerrieri di Xi'an”

Dal 21 ottobre al 31 marzo 2018

Nella Pinacoteca metropolitana “C. Giaquinto” (IV° piano, Palazzo Città metropolitana di Bari - Via Spalato, 19), la mostra “Sandro Chia e i guerrieri di Xi’An” promossa dalla Città Metropolitana di Bari.

La mostra  documenta un particolare momento della ricerca espressiva di uno dei più significativi protagonisti dell’arte contemporanea, Sandro Chia (Firenze 1946), apparso sulla scena internazionale alla Biennale di Venezia del 1980 con il gruppo dei cinque artisti della Transavanguardia. Da allora la sua opera è stata esposta nelle più importanti rassegne internazionali d’arte e in prestigiosi musei, quali il Metropolitan Museum di New York.

La mostra “Sandro Chia e i guerrieri di Xi’An”, a cura di Clara Gelao ed Enzo Di Martino, è incentrata sugli antichi Guerrieri di Xi’an (210 a.C.), ritrovati in Cina nel 1974, di cui il Governo cinese ha realizzato un limitato numero di copie in terracotta. Sono quelle che Chia ha dipinto con i suoi motivi formali, appropriandosene idealmente e facendole così diventare sue “opere fatte ad arte”. Nella Pinacoteca sono esposti nove grandi Guerrieri, un Cavallo e sette piccole Teste, sui quali Chia ha deposto il suo gesto pittorico. L’artista fiorentino è stato infatti definito “nomade e disinibito” per la capacità di alimentare il suo mondo creativo attingendo a fonti diverse e pervenendo ad una personale cifra formale. Un gruppo di sedici monotipi e dieci tecniche miste completano la rassegna. Ne risulta una mostra affascinante, che intende consegnare ai visitatori una visione rappresentativa del complesso e poetico mondo immaginativo di Chia.

Bari, via Spalato,19/Lungomare Nazario Sauro, 27

Info: 0805412420

In foto: Bitonto