Il SudEst

Friday
Dec 15th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Inchiesta Inchiesta Una petizione diretta a Zeid Ra'ad Al Hussein ed a(d) 4 altri

Una petizione diretta a Zeid Ra'ad Al Hussein ed a(d) 4 altri

Email Stampa PDF

Promossa da Erik Seven

Contro la schiavitù dei migranti in Libia! Chiudiamo i mercati degli schiavi!


 

Attualmente, in Libia, i migranti sono venduti in veri e propri mercati di schiavi.

Migliaia di uomini, donne e bambini, provenienti dall’Africa occidentale e in transito in Libia, sono venduti in questi mercati di schiavi, per poi essere sottoposti a lavoro forzato o allo sfruttamento sessuale (stupro, prostituzione forzata). Queste persone sono vendute come fossero merci, il cui costo è compreso tra i 200 e i 500 dollari.

I migranti, che provengono principalmente da Nigeria, Senegal o Gambia, vengono catturati mentre si muovono nel nord della Libia, da dove provano a raggiungere l'Europa, attraversando il Mediterraneo. Durante questo viaggio sono preda di gruppi armati e reti di contrabbandieri, che a volte gli estorcono anche denaro.

Questo crimine, questo traffico di esseri umani, deve essere fermato immediatamente!

Vi prego di firmare questa petizione per chiedere al Ministro degli Esteri, al Ministro degli Interni, all’Unione Europea, all’Unione Africana e alle Nazioni Unite di prendere misure immediate e concrete per porre fine a questo traffico di esseri umani.

Questa petizione sarà consegnata a:

  • Zeid Ra'ad Al Hussein
  • Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza
    Federica Mogherini
  • Presidente Unione Africana
    Alpha Condé