Il SudEst

Thursday
Jun 21st
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Inchiesta Inchiesta La ‘ndrangheta dietro l’omicidio del giornalista slovacco Jan Kuciak

La ‘ndrangheta dietro l’omicidio del giornalista slovacco Jan Kuciak

Email Stampa PDF

di MICHELE PETTINATO

L’ombra della ‘ndrangheta nell’omicidio dell’omicidio del giornalista slovacco Jan Kuciak freddato assieme alla compagna.

Per questo, la polizia slovacca ha arrestato sette cittadini italiani. Tre degli arrestati erano finiti al centro di una importante inchiesta condotta dal reporter. Gli italiani al centro dell’inchiesta sono l’imprenditore Antonio Vadalà, un calabrese trasferitosi da anni in slovacchia, di uso fratello Bruno e del cugino Pietro Catroppa.

Il giornalista slovacco li aveva accusati di avere rapporti con la ‘ndrangheta e di gestire milioni di euro attraverso dei fondi comunitari.

Vadalà, aveva una condanna a un anno e sei mesi in Italia per aver favorito la latitanza di Domenico Ventura, boss ricercato per omicidio. Dopo essersi trasferito in Slovacchia, ha messo le mani sui fondi europei entrando in affari con Maria Troskova, già finalista di Miss Mondo e funzionaria del Ministero dell’Economia e consigliera del premier Robert Fico

Una storia ancora oggetto di indagini, che presenta quanto sia diffuso il fenomeno malavitoso italiano anche in contesti europei importanti ed in espansione come quello della Slovacchia.