Tensione tra le due Coree

Venerdì 19 Giugno 2020 00:00
Stampa

di MICHELE PETTINATO

La Corea del Nord ha deciso di riposizionare le truppe in due aree smilitarizzate, nonostante gli firmati nel 2018 con La Corea del Sud. Ritorna dunque la tensione, sancita dalla volontà di ripristinare i posti di guardia rimossi congiuntamente con la Corea del Sud lungo la linea di confine terrestre. Tutto è successo in appena 24 ore. Sono così dissolti in poco tempo i faticosi punti di distensione maturati nei vertici tra il leader Kim Jong-un e il Presidente Mon Jae-in.

Un difficile momento che arriva all’indomani della demolizione dell’ufficio di collegamento intercoreano nel distretto industriale congiunto di Keasong, luogo di contatto tra Pyongyang con Seul e il resto del mondo. Le immagini sono state rilanciate dal network statale Kctv che ha mostrato le immagini dell’esplosione con i danni all’edificio che è costato alla Corea del sud circa 8 milioni di dollari.

A dare ulteriore forza al difficile stato di tensione, anche le decisioni di Kim Yo-jong, sorella del leader nord coreano la quale ha respinto l’offerta di Seul di mandare al Nord degli inviati speciali dopo la distruzione del simbolo della cooperazione bilaterale.

Fonte foto: ilmessaggero.it