Il SudEst

Wednesday
Sep 30th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Legalità

economia & lavoro

Pubblicato il Bando “TIME TO CARE” per 1.200 giovani under 35 in attività di supporto e assistenza agli anziani – scadenza 31 ottobre 2020 – ore 14,00

Pubblicato il Bando “TIME TO CARE” per 1.200 giovani under 35 in attività di supporto e assistenza agli anziani – scadenza 31 ottobre 2020 – ore 14,00

Comunicato

Partecipa al bando TIME to Care con A.P.S. Pietra Su Pietra

Fino al 30 ottobre 2020 (ore 14) è possibile fare domanda per partecipare al progetto Time to Care con aps Pietra su Pietra presso la sede di Bari via Carulli n.15.

I giovani selezionati si occuperanno delle seguenti attività a favore di anziani vulnerabili e altre persone svantaggiate:

  • Sportello di orientamento e segretariato sociale.
  • Accompagnamento ai servizi.
  • Servizi diurni per persone senza fissa dimora.
  • Promozione del volontariato e cittadinanza attiva tra gli anziani.

Possono fare domandasia i giovani italiani che stranieri compresi tra 18 e 35 anni. Ai giovani che verranno selezionati sarà offerto un contratto di collaborazione (co.co.co.) della durata di 6 mesi. Il compenso, per un impegno part time, sarà di 375 euro netti oltre agli oneri previdenziali e assicurativi.

Le domande devono essere presentate preferibilmente via PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo:

ass.pietrasupietra@pec.it

Chi non possiede una PEC potrà invece spedire una normale email all’indirizzo:

ass.pietrasupietra@libero.it.

La domanda deve comprendere obbligatoriamente:

  • format di candidatura (scaricabile da questa pagina) compilato e sottoscritto
  • CV del candidato in formato europeoin forma di autocertificazione (vedi nota)
  • copia di un documento di identità del candidato

Scarica qui il bando completo.

https://www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it/dgscn-news/2020/7/bando-time-to-care.aspx?UID=

Scarica qui il format per fare domanda di partecipazione:

https://pietrasupietra.wordpress.com/2020/08/06/modulo-candidatura-time-to-care/

Scarica qui la scheda con gli elementi essenziali del progetto.

https://pietrasupietra.wordpress.com/2020/08/06/time-to-care-scheda-elementi-essenziali-del-progetto/

Per informazioni e assistenza nella compilazione delle domande è possibile contattare:

3409130180 // mail. ass.pietrasupietra@libero.it // adeledentice@gmail.com

Requisiti:

Per l’ammissione alla selezione è richiesto al candidato, a pena di esclusione, il possesso dei seguenti requisiti:

  1. aver compiuto il 18-esimo anno di età e non aver superato il 35-esimo anno di età (35 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  2. cittadinanza italiana, ovvero di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra Unione Europea, purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  3. non aver riportato alcuna condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata, ovvero per reati contro il patrimonio;
  4. non trovarsi in una situazione che, secondo la normativa vigente, ne impedisca la partecipazione al presente Bando e alle azioni progettuali ivi previste

I giovani “operatori”, selezionati direttamente dall’aps Pietra su Pietra, firmeranno un contratto di collaborazione coordinata e continuata (co.co.co) e sarà loro riconosciuto un assegno mensile pari a 375,00 euro netti, oltre ai contributi previdenziali; avranno una copertura assicurativa relativa ai rischi connessi allo svolgimento delle attività e saranno dotati di adeguati dispositivi di protezione individuale. Inoltre, riceveranno una formazione ad hoc per essere impiegati nelle azioni progettuali degli Enti del Terzo settore e al termine delle attività verrà loro rilasciato dall’Ente un attestato di riconoscimento delle competenze.

Un attestato delle conoscenze acquisite durante il progetto sarà rilasciato ai giovani che completeranno l’esperienza

NOTA: all’inizio o alla fine del CV bisogna inserire la frase “Il/la sottoscritto/a, ai sensi e per gli effetti delle disposizioni contenute negli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e consapevole delle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci ai sensi dell’art. 76 del predetto DPR n. 445/2000, sotto la propria responsabilità dichiara che quanto esposto nel presente CV corrisponde al vero”

Leggi tutto...
 

Cgil, Cisl, Uil, sottoscritto protocollo sicurezza per servizi educativi e scuole infanzia

Cgil, Cisl, Uil, sottoscritto protocollo sicurezza per servizi educativi e scuole infanzia

 

Comunicato

“A settembre si potrà iniziare un nuovo percorso educativo sicuro e strutturato”

COMUNICATO STAMPA UNITARIO   CGIL - CISL - UIL - FP CGIL - CISL FP - UIL FPL

FLC...

Leggi tutto...

Gli schiavi bianchi dei Call Center di Taranto

Gli schiavi bianchi dei Call Center di Taranto

di FABRIZIO RESTA

Questa è una storia di schiavitù e di mancanza di sicurezza sul lavoro ma anche di sindacati onesti ed ostinati, che sanno lottare ed ottenere risultati ...

Leggi tutto...

Sala Bingo Ambassador: dipendenti senza stipendio e a rischio gli ammortizzatori sociali

 Sala Bingo Ambassador: dipendenti senza stipendio e a rischio gli ammortizzatori sociali

 

di FABRIZIO RESTA

Pasolini, in una sua opera, parlava di due Bari: quella frenetica, confusa e misteriosa del buio della sera e quella fresca, profumata e generosa che si...

Leggi tutto...

Ex Embraco, storia di eroi che non hanno ceduto ai ricatti

Ex Embraco, storia di eroi che non hanno ceduto ai ricatti

di FABRIZIO RESTA

 

Questa è una storia di eroi, di lavoratori che non mollano nonostante anni di incertezza e di ricatti ma anche la storia di gentaglia.

Leggi tutto...

Corneliani fine di un incubo?

Corneliani fine di un incubo?

 

di FABRIZIO RESTA

La Corneliani sarà probabilmente la prima azienda a beneficiare del fondo previsto dall’articolo 43 del decreto Rilancio, cioè quello finalizzato anche ...

Leggi tutto...

Treofan: storia di un saccheggio

Treofan: storia di un saccheggio

di FABRIZIO RESTA

A Terni, presso i siti Treofan c’è aria di tempesta.

Leggi tutto...
Pagina 3 di 13