Il SudEst

Tuesday
Mar 19th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Legalità Stresa smart, sicura e sostenibile: presentate le app Stresa4you e View Crisis

Stresa smart, sicura e sostenibile: presentate le app Stresa4you e View Crisis

Email Stampa PDF

di ELISA ZANETTI*

Continua il percorso del Comune di Stresa (VB) e dell’istituto di ricerca ReS On Network di Londra verso sostenibilità, maggiore sicurezza e accoglienza dei visitatori nella località. Mercoledì 13 marzo 2019, alle ore 10 presso la Sala Canonica di Palazzo di Città, in Piazza Matteotti, a Stresa, il Comune e ReS On Network hanno presentato il lancio di Stresa4you, app voluta dall’Amministrazione per rendere il Comune a portata di cittadino, e del progetto View Crisis, che sarà un’app anch’essa, proposta dall’istituto di ricerca per gestire con efficacia e prontezza eventuali situazioni di emergenza. 
Quindi veri e tangibili progressi di “Isola delle Reti”, il progetto di ReS On Network che mira a rendere l’Isola dei Pescatori un modello di sostenibilità energetica e di sicurezza da replicare in diversi contesti. All’interno del progetto, dopo la app e la presentazione di studi specifici su fabbisogno energetico e sicurezza, è stata consegnata alla città la prima delle tecnologie che insieme concorreranno al raggiungimento dell’obiettivo dell’autosufficienza energetica: la panchina solare intelligente. Il dispositivo alimentato esclusivamente dalla luce del sole, è dotato di sensori per l’umidità e oltre ad accogliere cittadini e visitatori come una comune panchina, offre loro connettività wifi, rete 4G e la possibilità di ricaricare i propri device.


Aperto alla stampa e al pubblico, l’incontro ha visto

intervenire l’assessore all’ambiente Albino Scarinzi, il consigliere con delega all’informatica e alle telecomunicazione Maurizio Radaelli, il direttore scientifico di ReS On Network Marco Santarelli, il direttore generale di ReS On Network Cristiano Leonardi, il dott. Giovanni Franchi di Gaspari Lab, che ha curato la realizzazione dell’app Stresa4you e il dott. Alessandro Drappo di Etneo Energia, partner per la realizzazione della panchina intelligente.


Un comune smart, sicuro e sostenibile



Ecco le prime soluzioni innovative che verranno applicate nel Comune di Stresa.

Le app:


Stresa4you

L’app rende possibile interagire in modo semplice e immediato con l’amministrazione, utilizzando canali comunicativi mobile come tablet e smartphone. Accedendo all’app si possono acquisire informazioni utili sull’amministrazione comunale, sulle associazioni più attive sul territorio, sulle attività commerciali e sulle iniziative culturali più interessanti. Disponibili diverse informazioni di carattere istituzionale, quali orari e dislocazione degli uffici pubblici, bandi di concorso, gare in scadenza, ma anche eventi e manifestazioni organizzate o patrocinate dal Comune. Cittadini e visitatori possono geolocalizzare la propria posizione in base ai punti d’interesse comunali e calcolare il modo più veloce per raggiungerli. L’app è stata realizzata dal Gruppo Gaspari di Bologna, azienda specializzata nel settore della Pubblica Amministrazione.


View Crisis


View Crisis è un’applicazione realizzata in partnership con Bizmates.r.l, che permette di monitorare situazioni di crisi, di inviare avvisi alla popolazione e di raccogliere informazioni dagli utenti collegati. Una centrale operativa analizza lo stato di sicurezza di una zona e in caso di emergenza invia informazioni utili e aggiornamenti in tempo reale, monitorando l’evoluzione del fenomeno. L’utente può a sua volta comunicare con la centrale inviando note e fotografie. L’applicazione consente di confermare il proprio stato di sicurezza tramite la procedura di safety check, attraverso la quale l’utente può comunicare di stare bene. È inoltre dotata di un pulsante SOS che permette di inviare una richiesta di aiuto, abbinata alla propria localizzazione.
Utilizzando dati certificati, View Crisis può elaborare diversi indici di sicurezza: sfruttando fonti Istat e GTD (Global Terrorism Database) è in grado di definire un indice di rischio legato alla criminalità, mentre usando fonti come INGV (Istituto Nazionale di Geologia e Vulcanologia) può definire il rischio ambientale di una determinata zona. View Crisis può fornire anche un indice energetico, analizzando dati relativi alla popolazione, ai flussi turistici e al fabbisogno energetico.

Le tecnologie di Isola delle Reti:


La panchina intelligente


Panchina intelligente è un elemento di arredo urbano dotato di pannelli fotovoltaici e connessione internet, indipendente dalla rete elettrica. Dotata di porte USB permette ai passanti di riposare, caricare i propri device e navigare grazie alla rete 4G LTE fino a una velocità di 150 Mbps. La panchina è dotata di un sistema di ricarica wireless, di un sensore che in caso di pioggia la spegne automaticamente, oltre a sensori di temperatura e umidità e di un sistema di raffreddamento della stessa. La panchina dispone di una luce ambientale con un raggio di azione di due metri ed è in grado di trasmettere la propria energia a qualsiasi altro dispositivo che venga installato sull’isola e che richieda energia per il suo funzionamento. Presentata il 13 marzo 2019, la panchina è personalizzata con una targa che rende omaggio al progetto Isola delle Reti in corso di realizzazione.


WSL, Wireless Street-lamp


In fase di ultimazione, WSL è un lampione senza fili in grado di accendersi sfruttando fonti energetiche come quella eolica o solare, anche combinandole fra loro. Durante il giorno il lampione accumula energia nella batteria di cui è dotato e al diminuire della luminosità dell’ambiente si attiva autonomamente. Dopo un numero di ore prefissato, la potenza della luce viene ridotta, in modo da potere risparmiare energia e permettere una accensione prolungata nel tempo. Al sorgere del sole, quando la luminosità dell’ambiente raggiunge un determinato valore preimpostato, WSL smette automaticamente di fare luce. 

Gli studi



Il contesto in cui viene attivato il progetto Isola delle Reti è caratterizzato da alcune peculiarità legate all’Isola dei Pescatori. Esposta a erosione costiera, rischi idrogeologici e a un flusso turistico importante concentrato nei periodi di primavera ed estate, quest’isola del Lago Maggiore rappresenta un
luogo strategico per testare soluzioni innovative, monitorare dati e controllare i flussi di persone ovvero per fare intelligence ambientale per la sicurezza e la sostenibilità. 

Il modello proposto da Isola delle Reti può essere replicato in qualsiasi luogo, fornendo una soluzione sostenibile in realtà a rischio o dove l’approvvigionamento energetico risulta difficoltoso. L’idea è quella di creare dei nuclei autonomi di produzione e stoccaggio di energia attraverso lo sfruttamento e l’integrazione di diverse fonti rinnovabili.

A seguire alcuni dati raccolti relativi alle presenze sull’isola in vari periodi e al conseguente fabbisogno energetico. I dati sono stati ottenuti incrociando open data di istat.it, piemonte-turismo.it e tripadvisor che hanno permesso di ricavare i dati relativi a: fabbisogno energetico; flusso turistico mensile (2012-2017) a livello provinciale e il flusso turistico annuale (2012-2017) a livello comunale (Stresa). Le recensioni mensili Tripadvisor sono state utilizzate per evidenziare la stagionalità dei flussi turistici.


Abitanti residenti: 37


Superficie dell’isola: 0,034 kmq

febbraio:
Fabbisogno energetico mensile: 23.760 KWh
Costo energetico: 1.058,47 euro
Presenze sull’isola: circa 37 persone 

aprile:
Fabbisogno energetico: 14.274.517 KWh
Costo energetico: 199.615 euro
Presenze sull’isola: 81.475

agosto:
Fabbisogno energetico: 27.464.970 KWh
Costo energetico: 384.071 euro
Presenze sull’isola: 157.000 

L’istituto di ricerca ReS On Network

Con sedi in Italia, Inghilterra e California, ReS On Network è un istituto internazionale di ricerca e sviluppo che studia principalmente Reti, Intelligence, Infrastrutture Critiche ed

Energie del Futuro, con ricerca e sviluppo in analisi delle reti, infrastrutture, energia, energie del futuro, ambiente, big data, analisi dei dati, social network, analisi del web e scienze sociali



*Ufficio Stampa