Il SudEst

Thursday
Oct 18th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Politica Roma, riunito il Direttivo del Coordinamento per la Democrazia Costituzionale

Roma, riunito il Direttivo del Coordinamento per la Democrazia Costituzionale

Email Stampa PDF

di ANGELO SOLLAZZO

Si è riunito nei giorni scorsi presso la CIGL Regionale Lazio a Roma il Direttivo del Coordinamento per la democrazia Costituzionale.

I lavori sono stati aperti da una relazione di Massimo Villone sui mutamenti del quadro politico e costituzionale alla luce dei primi cento giorni del governo gialloverde e sulla possibilità di sviluppare un intervento efficace del Coordinamento sulle principali questioni di rilevanza costituzionale.

(Il testo della relazione di Villone sarà disponibile fra qualche giorno e provvederemo ad inoltrarlo tramite la newsletter)

Sono intervenuti nel dibattito Baicchi, Russo Spena, Palma, Russo, La Valle, Beschi, Caserta, Venia, Besostri, Pileggi, Vita. Le conclusioni sono state prospettate da Domenico Gallo.

Il Direttivo ha deciso di avviare la creazione di un Osservatorio sulla politica e le istituzioni democratiche articolato in tre sezioni:

  • Attuazione della Costituzione e riforme costituzionali ed elettorali
  • Lavoro, diritti sociali, finanza e fisco
  • Giustizia e diritti fondamentali.

Massimo Villone, con la collaborazione di Alfiero Grandi e Mauro Beschi, si occuperà dell’Osservatorio sulle riforme costituzionali ed elettorali e di organizzare il lavoro della sezione che si occupa di lavoro, diritti sociali, finanza e fisco, con particolare attenzione alle questioni legate al prospettato ampliamento delle competenze regionali di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna che avrebbe ricadute estremamente negative per l’unità nazionale e per il sud.

Domenico Gallo con la collaborazione di Giovanni Russo Spena e Franco Russo, si occuperà dell’Osservatorio su giustizia e diritti fondamentali.

Sergio Caserta collaborerà con Mauro Beschi ed Antonio Pileggi per la riorganizzazione della presenza del Coordinamento in internet e sui social.

E’ prevista la creazione di indirizzi mail dedicati per consentire la migliore connessione possibile fra i Comitati locali ed i Gruppi di lavoro dell’Osservatorio.

I lavori dell’Osservatorio oltre al compito di promuovere analisi dei provvedimenti legislativi e di valutarne la coerenza con i valori costituzionali (predisponendo vertenze e denunce laddove necessario), comporteranno l’esigenza di organizzare, anche territorialmente, seminari, incontri pubblici ed iniziative coinvolgendo pienamente i Comitati al fine di sostenere la campagna di difesa della Costituzione e di denuncia delle sue deformazioni.