Il SudEst

Thursday
Apr 25th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Politica Chieste le dimissioni di Tajani

Chieste le dimissioni di Tajani

Email Stampa PDF

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

La segretaria politica di Possibile ha chiesto le dimissioni del Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, dopo le sue esternazioni elogiative di Benito Mussolini. Di seguito, la dichiarazione di Beatrice Brignone:

Chiediamo le immediate dimissioni del presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.
È inaccettabile il tentativo di riabilitare Mussolini, con la vulgata “ha fatto cose buone, ha bonificato le paludi”.


Un regime che si è consolidato sulla privazione delle libertà, sulla repressione violenta degli avversari politici, che ha introdotto tribunali speciali e confino, l’abolizione del Parlamento, le scioglimento dei partiti, fino alle leggi razziali non può essere riabilitato in alcun modo.


Come ricorda il Presidente Mattarella

“Il fascismo fu un regime che non ebbe alcun merito, e nel quale la caccia agli ebrei non fu affatto una deviazione ma fu insita stessa alla natura violenta e intollerante di quel sistema.”
Se lo ripeta anche il presidente Tajani: il fascismo non ha ALCUN MERITO. 
Mentre Mussolini costruiva strade e bonificava paludi, come peraltro nello stesso periodo accadeva anche nel resto d’Europa, cittadine e cittadini italiani vivevano nella repressione, nel terrore, nella violenza, nella discriminazione.


Si vergogni Tajani e rassegni immediatamente le dimissioni dalla carica di presidente del Parlamento Europeo, che chi pronuncia parole di tali gravità non merita di ricoprire un minuto di più.