Progetti strategici e Mediterraneo

Stampa

Ufficio stampa

 

Il presidente dell’Aiccre Puglia ha inviato al Primo Ministro, Giuseppe Conte, il documento che di seguito pubblichiamo:

“Signori Presidente Conte, Ministri  e Presidenti,

“E’ un momento importante, decisivo per il nostro Paese. Il virus ha distrutto la nostra economia, gli affetti, ma ha esaltato il ruolo della comunicazione, della partecipazione, i Cittadini sono tornati protagonisti.

Dobbiamo ricostruire bene: le Città, le Regioni, lo Stato, l’Europa, il Mediterraneo!

Dovete gestire saggiamente 209 miliardi per uscire dalla crisi e per dare speranza ai giovani ”scrive l’Aiccre Puglia in una lettera inviata all’avv. prof. Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio, ai Ministri Vincenzo Amendola, Francesco Boccia, Giuseppe Calogero Provenzano e a Presidenti delle Regioni. Non è certamente semplice elaborare un piano capace di ottenere il consenso degli Italiani e delle Istituzioni.

Bisogna pensare a grandi opere coinvolgendo le Regioni e le Città Metropolitane.

Gli obiettivi principali: alta velocità, collegamenti stabili tra Europa e Sicilia e tra Puglia e Albania, per  tornare ad essere protagonisti nel Mediterraneo e ridurre il divario tra le Regioni.

Tante ipotesi, molti progetti, non è giunta, ancora, una proposta unitaria delle Regioni! Nemmeno quella del Sud! Continua la nota.

Finora nonostante le sollecitazioni, anche dell’Associazione Europea del Mediterraneo,  non è stato chiesto al Consiglio Europeo di adottare la quinta macroregione, del Mediterraneo (nonostante   le dichiarazioni  degli Stati (2010) e il voto del Parlamento Europeo del 2012, molto importante per ottenere i finanziamenti ed effettuare grandi opere, vedi

i collegamenti stabili tra l’Europa e la Sicilia! Oggi è ripreso il dibattito molto interessante: ponte o tunnel. Una iniziativa formidabile per rilanciare l’Italia e il Sud  e per limitare le migrazioni e la fuga dei giovani).Scrivono Valerio, Presidente e Abbati, Segretario generale, dell’AICCRE Federazione della Puglia

Inoltre, il “ Piano Sud 2030 sulla coesione e sviluppo per l’Italia” proposto dal Ministro dott. Provenzano da la possibilità di  finanziare una serie di progetti.

In considerazione che nel “piano” c’è un esplicito invito:  ”Nei prossimi mesi, tutte le regioni del Mezzogiorno potranno presentare le loro proposte per altri “progetti bandiera”. Per tutti i progetti, che saranno finanziati attraverso la riprogrammazione del FSC nel 2020, nonché con la nuova programmazione 2021-27” Pertanto le Regioni e le Città metropolitane dovranno inoltrare progetti strategici condivisi

Senza dimenticare, infine, i 37 miliardi per la Sanità!               Non si può rinunciare. E’ urgente avviare un progetto innovativo, il COVID ha dimostrato che abbiamo bisogno di cambiare velocemente e bene anche per ridurre il numero di chi va lontano per farsi curare.

Il Covid ha dimostrato che bisogna modernizzare iniziando dai pronto soccorso.