Il SudEst

Saturday
Nov 18th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sociale Sociale Aboliamo l'intramoenia dalla sanità pubblica

Aboliamo l'intramoenia dalla sanità pubblica

Email Stampa PDF

 

 


Giuliana Narciso

Chiediamoci perché la politica boccia una mozione sul tema in parlamento... Forse perché è un argomento che scotta, nessuno ha il coraggio di cambiare le cose o di intestarsi la sfida. Perciò, facciamolo noi. Io non mollo: voglio più che mai l'abolizione dell'intramoenia e il ripristino della sanità pubblica. Votiamo la petizione!

 


Il testo della Petizione:

L'intramoenia è, a mio avviso, responsabile delle lunghe liste di attesa che mettono a rischio la salute e la vita dei pazienti.

Tempi di attesa biblici per visite specialistiche, esami diagnostici, interventi chirurgici e prevenzione sono il risultato di una attività professionale fondata sulla diseguaglianza e sulla corruzione. Chi lavora nel pubblico non può e non deve aprire bottega in proprio sottraendo spazi,  strumenti e mezzi destinati alle prestazioni di tutti,  senza disparità.

Non si può chiedere ad un paziente affetto da neoplasia vescicale di attendere 6 mesi per l'intervento. È una follia.

Aboliamo l'intramoenia e  i tempi di attesa della Sanità e le lunghe liste, come d'incanto spariranno. Basta con la politica di "Azienda Sanitaria" .

Questa petizione sarà consegnata a:

  • Presidente Della Repubblica Italiana
    Sergio Mattarella (Presidente Della Repubblica Italiana)
  • Ministro della Salute
    Beatrice Lorenzin
  • Presidente del Consiglio dei Ministri
    Paolo Gentiloni