Il SudEst

Sunday
Oct 21st
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sociale Sociale Quaderni piacentini è online!

Quaderni piacentini è online!

Email Stampa PDF

Redazionale

La rivista espressione dei giovani della sinistra, fondata nel 1962 da Piergiorgio Bellocchio, diventò un riferimento per il dibattito e l'elaborazione di idee che culmineranno nel '68.

Oltre a Grazia Cherchi e a Goffredo Fofi, tra i primi a affiancare Bellocchio alla direzione, vi scrivevano, tra gli altri: Luca Baranelli, Bianca Beccalli, Alfonso Berardinelli, Cesare Cases, Francesco Ciafaloni, Carlo Donolo, Franco Fortini, Giovanni Jervis, Edoarda Masi, Michele Salvati, Rrenato Solmi, Federico Stame, Sebastiano Timpanaro.

____

... "I propositi sono di studiare i problemi locali di fondo - dalla scuola all’edilizia, daal’industria all’agricoltura, dalla stampa ai divertimenti, ecc. - beninteso con un’apertura mentale ampia e spregiudicata, non provinciale. Nonché seguire gli aspetti più significativi della cultura del nostro tempo. Comunque sollecitare dai giovani una maggiore presenza e partecipazione.
Vogliamo che questo sia un foglio di battaglia, portata non solo all’esterno ma anche all’interno. Ospiteremo testimonianze e opinioni anche contrastanti purché impegnate, vive, serie. E vorremmo infine provare che serietà non è necessariamente solennità e astrattezza. Si può e si deve esser seri senza essere noiosi. Con allegria".

(da "Prova per una rivista da farsi", n. 1, marzo 1962)

Foto: Copertina del numero del febbraio 1968