Il SudEst

Thursday
Oct 19th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sport Sport La Domenica sportiva

La Domenica sportiva

Email Stampa PDF

di NICOLO' AMORUSO

LA SPAGNA CONDANNA L’ITALIA AGLI SPAREGGI!
La Mercedes trionfa a Monza, per fortuna Vettel è sul podio

 


SPAGNA 3 – ITALIA 0. Nella partita decisiva per il passaggio del turno al Mondiale della prossima estate, la Spagna mata l’Italia, le “Furie” Rosse vincono per 3 a 0 e sono certi della prima posizione nel Gruppo H e costringono gli azzurri al secondo posto, quindi, agli spareggi.
Al Santiago Bernabeu, Ventura sceglie un’Italia aggressiva che si schiera con il 4 – 2 – 4. Belotti e Immobile in attacco con Insigne e Candreva sulle fasce. De Rossi e Verratti a centrocampo. In difesa, Barzagli e Bonucci al centro con ai lati Spinazzola e Darmian. In porta, Buffon. La Spagna risponde con un 4 – 3 – 3, molto offensivo, De Gea tra i pali, difesa con Carvajal; Piquè; S. Ramos e J. Alba. Centrocampo con Koke, Busquest, Iniesta. Attacco con Asensio, D. Silva e Isco. Fin dai primi minuti, la Spagna impone il suo gioco e fa soffrire l’Italia. Gli azzurri subiscono la velocità degli spagnoli e concedono due punizioni dal limite. Al 13’ minuto, Isco con una punizione centrale beffa Buffon e rompe l’equilibrio. Traiettoria a scavalcare la barriera. Sotto di una rete, l’Italia prova a riorganizzarsi ma la Spagna è superiore in tutto: velocità, organizzazione e possesso palla. Infatti, poco prima dell’intervallo, al 41’minuto, i padroni di casa raddoppiano sempre con Isco. Abile ad inserirsi nella fragile difesa italiana e beffare per la seconda volta Buffon. Nel secondo tempo, sul risultato di 2 a 0, l’Italia cerca di reagire, Candreva sbaglia l’occasione per riaprire la partita. Al 77’ minuto, Morata, subentrato dalla panchina, in contropiede, firma il 3 a 0. La rete di Morata condanna l’Italia agli spareggi di novembre. L’Italia scenderà di nuovo in campo martedì prossimo contro Israele.

GP d’ITALIA – Hamilton vince il GP d’Italia e scavalca Vettel nella classifica del mondiale. Il pilota inglese corona un week-end perfetto: pole position, vittoria con doppietta sul circuito di casa della Scuderia Rivale.
Le qualifiche del sabato sono state caratterizzate dalla forte pioggia che è caduta pesantemente sul circuito lombardo, infatti, sono durate ben 3 ore per un lungo stop. Hamilton ha guadagnato la pole, anche con una pista bagnatissima. Accanto con lui in prima fila, c’era Stroll, a sorpresa. In terza posizione, Ocon. Quarta posizione per Bottas. In terza fila, dietro di loro, le due Ferrari.
Si spegne il semaforo rosso, si parte, Hamilton scatta e mantiene la prima fila, Ocon brucia Stroll e Raikkonen innesca un duello con Bottas, alla fine il pilota della Mercedes ha la meglio sul pilota della Ferrari. Dopo qualche giro, Bottas supera Stroll ed Ocon e si piazza dietro Hamilton. Dopo i primi giri, si sveglia anche Vettel. Il numero 5 si porta davanti a Raikkonen, supera Ocon e Stroll e guadagna la terza posizione. Dopo la girandola dei pit-stop, i primi mantengono la loro posizione. Dopo l’incidente in partenza con Grosejean, Ricciardo sfrutta il cambio gomme e si ritrova in 4° posizione. Favorito dalle nuove mescole, l’australiano è il più veloce in pista e rosicchia secondi preziosi a Vettel ma non riesce ad insidiare il ferrarista. Con questi 25 punti in classifica, Hamilton per la prima volta in questa stagione, è in testa al mondiale. Per lui è la sesta vittoria stagionale. Prossimo appuntamento tra due settimane a Singapore, circuito lento e adatto alla scuderia di Maranello.

Immagine presa dal sito www.ansa.it