Il SudEst

Saturday
Jul 20th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sport Sport Sport è vita, lavoro è dignità: il caso Cosimo Girolamo

Sport è vita, lavoro è dignità: il caso Cosimo Girolamo

Email Stampa PDF

di MARIANGELA PALMISANO

Lo scorso venerdì 22 febbraio è stato il giorno del Galà dello Sport al Cinema Teatro dei Trulli di Alberobello.


“Lo sport alberobellese in passerella per celebrare le eccellenze locali e i risultati delle associazioni sportive della Capitale dei Trulli” - si legge nel comunicato diramato via social.

Il Galà è stato l’occasione per festeggiare le società sportive locali e gli atleti alberobellesi che si sono distinti nella stagione sportiva 2017-2018.

L’evento è stato organizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni sportive e durante il Galà sono stati premiati i migliori risultati conseguiti da ciascun associazione locale nella precedente stagione.

Alberobello dal 2014 vede tra i suoi atleti seppur amatoriali uno sportivo d’eccezione: Cosimo Girolamo di 36 anni.

Cosimo fa parte solo da pochi mesi dell'associazione SPES di Barletta. Lui ha iniziato a correre per caso dopo l’amputazione della gamba a dicembre 2013 dovuta ad un incidente come passeggero nel 2006.

Nella vita quotidiana usa la protesi ma quando è in gara la toglie.

E’ da un pò che non lo si vede gareggiare tra le strade di Alberobello mentre viene invitato ovunque, anche fuori regione, soprattutto per l’esempio positivo che trasmette: lo sport è vita, lo sport è condivisione.

Al Gala dello sport non è stato invitato, neanche come ospite d’onore.

Ma Cosimo adesso non cerca una targa o una coppa, vuole riavere la sua dignità: un lavoro per lui sarebbe il premio più bello e gradito.

E’ automunito ed  iscritto a causa della sua invalidità nella lista delle categorie protette del Centro per l’Impiego pertanto per chi lo assume ci sarebbe un incentivo sulla retribuzione.

Aiutiamo Cosimo nella gara più importante per lui, quella di trovare un impiego perchè vivere con poco più di 290 euro non è proprio facile!