Il SudEst

Monday
Dec 18th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sport Sport La domenica sportiva

La domenica sportiva

Email Stampa PDF

di NICOLO' AMORUSO

TUTTO IN BILICO PER EUROPA E SALVEZZA!

Il Napoli blinda il terzo posto. Incerta la lotta per l’Europa. Il Crotone accorcia sull’Empoli in coda

Dopo giornate molte giornate interlocutorie, la Serie A si vivacizza.
Si infiamma la lotta per l’Europa League con i passi falsi di Lazio ed Atalanta. Nelle retrovie, il Crotone spaventa l’Empoli con la vittoria sull’Inter. Si deciderà tutto nelle ultime giornate.

Juventus – Chievo Con la doppietta di Higuain, la Juventus supera il Chievo e conserva il distacco dalla Roma. Allegri schiera una formazione con molti cambi, in vista della partita di martedì sera contro il Barcellona in Champions League, ma la Juventus anche cambiando gli interpreti, conquista il solito risultato, ovvero i tre punti. I bianconeri sbloccano l’incontro al 23’ minuto con un tiro preciso di Higuain che si ripete all’84’ minuto dopo una spettacolare azione corale. Tutto facile per i bianconeri.

Lazio – Napoli Nel posticipo della domenica sera, il Napoli chiude la porta alla Lazio per il terzo posto. All’Olimpico, i partenopei vincono per 3 a 0 e, rimangono in corsa per posizione d’onore. Nel primo tempo partita a senso unico. La prima rete dell’incontro viene realizzata da Callejon che sbuca alle spalle del difensore della Lazio e con il piatto ad incrociare beffa il portiere avversario. Nel secondo tempo, Insigne raddoppia con un tiro chirurgico. Sotto di due reti, la Lazio si sveglia, Insigne salva sulla linea, dopo una conclusione a botta sicura. Nel finale, in contropiede, Insigne realizza la doppietta e chiude la partita sul 3 a 0. Quarto risultato utile per la squadra di Sarri, invece, si interrompe la striscia positiva per la squadra di Inzaghi.

Bologna – Roma La Roma batte il Bologna per 3 a 0 e tiene a debita distanza il Napoli nella lotta per il secondo posto. La squadra di Spalletti gestisce la partita e, al 23’ minuto passa in vantaggio con Fazio su azione di calcio d’angolo. Al 41’ minuto, la Roma trova il 2 a 0 con Salah. Dzeko lancia Salah. L’egiziano con un delizioso pallonetto scavalca il portiere avversario. Nel finale, trova la gioia del gol anche Dzeko con un tiro a porta vuota dopo un’azione collettiva dei giallorossi. Sfortunato il Bologna, il palo di Di Francesco ha chiuso le speranze ad una rimonta. Quarto successo di fila per la squadra di Spalletti.

Atalanta – Sassuolo L’Atalanta sciupa l’occasione di poter superare la Lazio in classifica e rimane ad un punto dietro in classifica. L’Atalanta domina per 90’ minuti ma non riesce a superare la squadra neroverde. La squadra di Gasperini gioca meglio ma alla prima disattenzione il Sassuolo si porta in vantaggio. Caldara perde palla in fase di impostazione, Pellegrini recupera la sfera e si invola verso la porta avversaria ed insacca. Sotto di un gol, l’Atalanta si porta in attacco, fioccano le occasioni. La rete arriva solamente al 73’ con Cristante con un colpo di testa. Il forcing finale neroazzurro non produce il gol vittoria. Terzo risultato positivo per i bergamaschi. Dopo tre sconfitte, conquista un punto.

Crotone – Inter Il Crotone batte l’Inter e si riporta a soli 3 punti dall’Empoli ed infiamma la lotta per non retrocedere. La squadra di Nicola parte meglio e gioca con molta intensità. Al 18’ minuto, la squadra calabrese passa in vantaggio con Falcinelli su calcio di rigore per fallo di mano di Medel. L’Inter è in bambola, il Crotone raddoppia, sempre con Falcinelli. In un’azione in contropiede, Falcinelli si trova davanti ad Handanovic e non sbaglia. Nel secondo tempo, Pioli modifica la squadra, D’Ambrosio su calcio d’angolo, riapre la partita, ma fino al 90’ minuto, l’Inter non riesce a trovare la rete del pareggio. Con questi tre punti, il Crotone è a soli 3 punti dalla salvezza. Si complica la corsa dell’Inter all’Europa. Deciso sarà il derby di sabato prossimo contro il Milan.

Milan – Palermo Il Milan asfalta un arrendevole Palermo, scavalca l’Inter in classifica e lancia lo sprint per l’Europa League. Al 6’ minuto, con un calcio di punizione perfetto, Suso segna l’1 a 0 per i rossoneri. Al 19’ minuto, Pasalic raddoppia. Cross di Suso, il centrocampista calcia a botta sicura, il portiere salva ma sulla seconda conclusione Pasalic non sbaglia e mette in rete. Di testa, Bacca segna il 3 a 0. Deulofeu realizza il 4 a 0 con un’azione personale. Terzo risultato utile per i rossoneri. Con questa sconfitta, il Palermo è penultimo, ad otto punti dall’Empoli. Serve un miracolo alla squadra di Lopez per salvarsi. 

Sampdoria – Fiorentina A Marassi, la partita viene posticipata di venti minuti, rispetto all’orario previsto, perché la Fiorentina arriva in ritardo allo stadio. Partita piacevole con due squadre lontane da obiettivi. Bruno Fernades con una botta dalla distanza apre le marcature. Di testa Gonzalo pareggia. La Sampdoria si riporta di nuovo in vantaggio con Alvarez con un tiro preciso. La Fiorentina riagguanta la sfida con un tiro a giro di Babacar all’89’ minuto. 

Cagliari – Torino Partita rocambolesca al Sant’Elia. Borriello su calcio di rigore apre le marcature. Ljajic pareggia con un tiro perfetto. Belotti di testa porta avanti il Torino. Acquah con una botta dalla distanza segna la terza rete per il Torino. Han segna il 3 a 2 ed entra nella storia della Serie A. Infatti, è il primo nordcoreano a segnare nel massimo campionato. Dopo due pareggi, il Torino ritorna alla vittoria.

Udinese – Genoa L’Udinese batte il Genoa in caduta libera. 3 a 0 netto per i friulani. De Paul con un tiro dalla distanza segna l’1 a 0. Zapata con un bolide raddoppia. Da azione di calcio d’angolo, Rubinho compie una papera e, l’Udinese chiude la partita sul 3 a 0. Quinto risultato positivo per i friulani. Quarta sconfitta di fila per i rossoblù.

Empoli – Pescara Lo scontro salvezza sorride all’Empoli che rimane quart’ultimo e allontana il Pescara al penultimo posto. El Kaddouri apre le marcature con un tiro dall’interno dell’area di rigore, Caprari pareggia i conti. Dopo 7 sconfitte, l’Empoli conquista un punto. Secondo pareggio di fila per il Pescara.

Immagine presa dal sito www.ansa.it