Il SudEst

Saturday
Nov 18th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Territorio territorio D-SysCom, tre Comuni della Puglia diventano smart (32 of 33)

D-SysCom, tre Comuni della Puglia diventano smart (32 of 33)

Email Stampa PDF

 


di ANTONIO MINOIA*

Arriva D-Syscom, piattaforma per l’innovazione tecnologica

Tre Comuni della Puglia diventano Smart

Nasce dalla esigenza, espressa dai Comuni di Nardò (Le), Conversano (BA) e Noci (BA),

di implementare sui rispettivi territori un significativo processo di innovazione tecnologica attraverso un sistema di aggregazione e fruizione intelligente di dati

Incrementare l’efficienza e l’intelligenza partecipata del territorio e supportare le pubbliche amministrazioni nelle attività di gestione, pianificazione, progettazione e informazione ai cittadini, abbattendo il digital divide e favorendo il digital includ. Dalle richieste di tre Comuni pugliesi (Conversano, Nardò e Noci), nasce con questo prestigioso obiettivo la piattaforma per l’innovazione tecnologica "Data System Platform for Smart Communities".

Dalla raccolta e analisi dei dati all’operatività

L’idea di realizzare la piattaforma D-SysCom nasce dalla esigenza, espressa dai Comuni di Nardò (LE), Conversano (BA) e Noci (BA), di implementare sui rispettivi territori un significativo processo di innovazione tecnologica attraverso un sistema di aggregazione e fruizione intelligente di dati, che consenta così la condivisione delle informazioni e l’abilitazione delle conoscenze relativamente agli ambiti e ai domini applicativi delle Smart Communities.

Come funzionerà?

Integrando dati già in possesso delle pubbliche amministrazioni, dati rivenienti da reti di sensori appositamente distribuite sul territorio, social media, open data e dati in arrivo dagli stessi cittadini che tramite l’utilizzo di app e altri sistemi di partecipazione contribuiranno attivamente allo sviluppo di D-SysCom.

La piattaforma fungerà da collettore di informazioni ed esporrà i dati elaborati e aggregati.

In sostanza, nasce una piattaforma unica di integrazione, rappresentazione su base geografica e diffusione di dati e informazioni strumentali alla crescita e al potenziamento di una Smart Community e ad un più efficace controllo del territorio.

A cosa servirà?

Darà ai Comuni uno strumento per offrire risposte concrete ai fabbisogni (attraverso una visualizzazione integrata dei dati in tempo reale), per migliorare la propria azione amministrativa (grazie all’implementazione di funzioni avanzate di analisi), per fornire informazioni immediate ai cittadini. Faciliterà, insomma, il rapporto e il coinvolgimento tra tutti i soggetti coinvolti (enti pubblici, cittadini, turisti, imprese), attori della propria realtà territoriale, attraverso la creazione di un sistema condiviso di conoscenze.

Promuoverà l’utilizzo evoluto delle tecnologie da parte di cittadini, imprese e amministrazioni per sviluppare soluzioni innovative, servizi più efficaci, nuovi modelli e nuove metodologie su tematiche ambientali, mobilità, sicurezza, innovazione del servizio al pubblico, educazione, sanità, risparmio energetico e ambientale. Semplificherà gli interventi per dare soluzioni di diretto impatto negli ambiti di interesse pubblico al fine di migliorare la qualità della vita della collettività.

In quali ambiti può essere utilizzato?

Il progetto declina i paradigmi “Smart Building” (gestione intelligente del patrimonio immobiliare pubblico, efficienza energetica, sostenibilità ambientale), “Smart Social” (efficientamento dei servizi socio-assistenziali) e Smart City (nell’accezione di ottimizzazione e innovazione dei servizi pubblici comunali) attraverso la realizzazione di idonee applicazioni “verticali” e app in grado di rispondere e soddisfare concretamente i bisogni degli utenti (enti, cittadini, turisti, imprese ecc.).

Progetto made in Puglia

Co-finanziato dalla Regione Puglia, attraverso l'avviso pubblico “Innolabs”, D-SysCom è un progetto realizzato da un raggruppamento interamente pugliese composto da imprese (SIT - Servizi di Informazione Territoriale srl con sede in Noci - capofila, Aliser srl con sede in Bari, Eulogic srl con sede in Bari, Geatecno srl con sede in Modugno, Logos Fts - Formazione Turismo Sviluppo con sede in Castellana Grotte) e da Università (Laboratorio interdisciplinare di Progettazione e Gestione Integrata di Impianti Industriali - Sezione di Fisica Tecnica dell’Università del Salento e Centro Nuove Tecnologie per l’Handicap e l’Integrazione del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell'Università del Salento).

*Ufficio stampa Sit – Servizi di Informazione Territoriale srl