Il SudEst

Sunday
May 28th
Dimensione carattere
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Territorio territorio A Claudia Bonasi il premio Donne in Campus 2017

A Claudia Bonasi il premio Donne in Campus 2017

Email Stampa PDF

 

Redazionale

E’ stato conferito alla giornalista Claudia Bonasi il Premio Donne in Campus 2017. Il riconoscimento, consegnato giovedì pomeriggio, a Villa Carrara, dalla giornalista Rita Occidente Lupo, chiude la manifestazione che ogni anno viene organizzata a Salerno dalla Holiday net e dall’Osservatorio Turistico Permanente in collaborazione con il Comune di Salerno, la Coldiretti Salerno, Legambiente Salerno, l’Associazione Angela Serra, Villa Ferrara, Net Beach ed il Centro Artisti Salernitani.

Il Premio Donne in Campus viene assegnato ogni anno ad una donna che si è distinta per la sua propensione allo sviluppo dell'arte, della cultura e di nuove forme imprenditoriali al femminile. Quest’anno il comitato all’unanimità ha scelto di premiare Claudia Bonasi, giornalista professionista, che nel corso della propria carriera ha dato vita a diverse attività imprenditoriali in campo giornalistico, a partire dagli anni Ottanta con il quindicinale per il tempo libero “Memo”, creato per la Edibit di Luciano Pellecchia. Ha lavorato come giornalista professionista per numerose testate locali - Cronache, Nuovo Mezzogiorno, il Salernitano - fondando anche diverse società editoriali. Già vicedirettore di Telebari e redattore di Ance Channel, è collaboratrice del Mattino di Salerno e da cinque anni ha creato, insieme ad Antonio Dura, la testata Puracultura, magazine indipendente, quindicinale, distribuito in formato stampa e digitale a Salerno e provincia. Redattrice per oltre 10 anni per le testate nazionali di comunicazione e mediabusiness, “Mediaforum”, “Netforum” e “Dailymedia”, è autrice di ricerche giornalistiche e documentari; è stata vincitrice del premio internazionale Mare Nostrum Award per il reportage “Salerno-Tunisi. Viaggio sulle rotte della ceramica”. Alla cerimonia hanno preso parte Anna Cione, presidentessa dell’Osservatorio, Elena Ostrica, Centro Artisti Salernitani, e il vicesindaco di Salerno, Eva Avossa.