Mettiti in comunicazione con noi

6 Giugno 2021

Rugby: Rovigo batte l’Argos. E’ campione d’Italia

I rossoblu battono il Padova nel derby d’Italia. E’ il 13° tricolore per il Rovigo

Pubblicato

su

DI FABRIZIO RESTA

Credit foto Esdanitoff  license CC BY-NC-ND 2.0

Il Rovigo ribalta ogni pronostico, sconfigge il Padova e conquista il 13° tricolore. Una vittoria inaspettata perché affrontava un Padova che durante la stagione aveva sconfitto praticamente tutti (In 21 gare solo 3 sconfitte per i biancoverdi) e giocava persino in casa. Il Rovigo invece sembrava non poter arrivare sino alla fine dato un campionato non regolare, culminato da tre sconfitte consecutive che sembrava tagliarli fuori dai discorsi scudetto. Degno di nota il fatto che all’inizio dell’incontro le due squadre hanno indossato delle magliette celebrative per sensibilizzare al rilascio di Marco Zennaro, tesserato FIR del Venezia Rugby, detenuto da aprile ingiustamente in Sudan.

La partita è stata al cardiopalma, con i rossoblù che partivano bene nel primo tempo e con i patavini avanti nel secondo tempo ma senza riuscire a sferrare il colpo finale. Ci hanno pensato invece i Bersaglieri ribaltando il risultato nel finale, esattamente come hanno fatto in semifinale contro l’ostico Calvisano, con una meta allo scadere di Carel Greeff, entrato dalla panchina, scatenando l’entusiasmo dei suoi tifosi. Il Petrarca, dal canto suo, esce a testa altissima, avendo fatto un grande campionato e avendo disputato una bella finale, nonostante i vari infortuni tra cui anche quello di Cugini, che è dovuto uscire dopo un quarto d’ora.

Finisce così l’esperienza del suo allenatore Umberto Casellato ma ha chiuso davvero alla grande un ciclo vincente, con due titoli vinti (contando anche la Coppa Italia ’19/’20) e tre finali raggiunte, su tre tornei a disputati. Soprattutto, Casellato vendica la sconfitta, sempre ad opera del Padova nel 2011, che costò lo scudetto e che alla città bruciava ancora. I giocatori sono tornati a casa accolti da eroi e la festa è durata fino a notte fonda con i cori del “Nessun dorma” a fare da colonna sonora e con una spaghettata alle 7 del mattino. E’ stata comunque una festa in sordina, per via delle restrizioni covid ma è prevista comunque la festa ufficiale, prevista per martedì prossimo presso Piazza Vittorio Emanuele. Al di là di chi ha vinto lo scudetto, oggi ha vinto il rugby italiano: Oggi al Plebiscito sono state ammesse duemila persone, ed è segnale di ripresa dopo il periodo pandemia. Se consideriamo che il Benetton Treviso, si è messo finalmente a vincere ed è addirittura in testa alla Rainbow Cup, possiamo dire che forse qualcosa sta cominciando a cambiare. Speriamo.

Informatico, sindacalista, appassionato di politica e sportivo