Mettiti in comunicazione con noi

Economia & lavoro

La Fiducia Generalizzata nelle Regioni Italiane

75 italiani su 100 ritengono che la maggior parte delle persone non sia meritevole di fiducia

Pubblicato

su

DI ANGELO LEOGRANDE

Credit foto: immagini elaborate dall’autore

75 italiani su 100 ritengono che la maggior parte delle persone non sia meritevole di fiducia

L’Istat nell’ambito delle rilevazioni del BES-Benessere Equo Sostenibile, calcola il valore della fiducia generalizzata. La fiducia generalizzata è definita come: “Percentuale di persone di 14 anni e più che ritiene che gran parte della gente sia degna di fiducia sul totale delle persone di 14 anni e più”.

Ranking delle regioni per valore della fiducia generalizzata nel 2020. Il Trentino-Alto Adige è al primo posto per valore della fiducia generalizzata con un ammontare pari a 37,95, seguito dalla Valle d’Aosta al secondo posto con un ammontare pari a 28,8% e dal Friuli-Venezia Giulia con un ammontare pari a 28,5%. A metà classifica vi sono Piemonte con un ammontare pari a 24,3%, Calabria e Sardegna con un valore pari a 23,4% e Puglia con un ammontare pari a 22,3%. Chiudono la classifica il Molise con un ammontare pari a 19,9%, seguita dall’Umbria con un ammontare pari a 18,4% e dalla Sicilia con un valore pari a 13,9%.

Ranking delle regioni italiane per variazione del valore percentuale della fiducia generalizzata tra il 2010 ed il 2019. La regione Calabria è al primo posto per valore della variazione percentuale della fiducia generalizzata tra il 2010 ed il 2019 con un ammontare pari a 50,97% equivalente a 7,9 unità, seguita dalla Campania con una variazione percentuale pari a 35,53% ovvero pari ad un valore di 5,4 unità e dalla Basilicata con una variazione percentuale pari a 34,59% pari a 5,5 unità. A metà classifica vi sono la Valle d’Aosta con un ammontare della variazione percentuale pari ad un ammontare di 11,63% ovvero equivalente a 3 unità in valore assoluto, seguita dalla Toscana con un ammontare pari a 9,75% pari a 2,3 unità e dal Lazio con un ammontare pari 7,69% pari ad un valore di 1,8 unità. Chiudono la classifica la Liguria con un ammontare pari a -3,8% pari ad un valore di -1 unità, seguita dalla Sicilia con un valore pari a -12,03% pari a -1,9 unità e dall’Umbria con un valore pari a -15,6% pari a -3,4 unità.

Nord. Il valore della fiducia generalizzata nel Nord è diminuito da un ammontare pari a 24,50 nel 2010 fino ad un valore di 21,80 nel 2015 ovvero pari ad una variazione di -2,70 unità pari a -11,02%. Tra il 2015 ed il 2016 il valore della fiducia generalizzata è diminuito da un ammontare pari a 21,80 fino ad un valore pari a 21,70 ovvero pari da un ammontare di -0,10 unità pari a -0,46%. Tra il 2016 ed il 2017 il valore della fiducia generalizzata è aumentato da un ammontare pari a 21,70 fino ad un valore pari a 22,10 unità ovvero pari ad una variazione di 0,40 unità pari a 1,84%. Tra il 2017 ed il 2018 il valore della fiducia generalizzata nel Nord è cresciuto da un ammontare pari a 22,10 unità fino ad un valore pari a 23,70 unità ovvero pari ad un ammontare di 1,60 unità pari a 7,24%. Tra il 2018 ed il 2019 il valore della fiducia generalizzata nel Nord è cresciuto da un ammontare pari a 23,70 unità fino ad un valore pari a 26,70 unità ovvero pari ad una variazione di 3,00 unità pari ad un ammontare di 12,66%. Tra il 2019 ed il 2020 il valore della fiducia generalizzata nel Nord è diminuito da un ammontare pari a 26,70 fino ad un ammontare pari a 26,00 unità ovvero pari ad un valore di -0,70 unità pari ad un valore di -2,62%. Complessivamente il tasso di crescita della fiducia generalizzata nel Nord è stato pari ad un valore di 1,50 unità pari ad un ammontare di 6,12% nel periodo 2010-2020 mentre nel periodo 2015-2020 il valore della variazione del tasso di crescita è stato pari ad un ammontare pari a 4,20 unità pari ad un valore di 19,27%.

Centro. Il valore della fiducia generalizzata nel Centro è diminuito da un ammontare pari  23,20 unità nel 2010 fino ad un valore di 2015 ovvero una variazione di -0,30 unità pari ad un ammontare di -1,29%. Nel passaggio tra il 2015 ed il 2016 il valore della fiducia generalizzata nel Centro è passato da un ammontare pari a 22,90 fino ad un ammontare di 20,80 unità ovvero pari ad una variazione di -2,10 unità pari ad un ammontare di -9,17%. Tra il 2016 ed il 2017 il valore della fiducia generalizzata nel Centro è passato da un ammontare pari a 20,80 fino ad un valore pari a 21,20 unità ovvero pari ad una crescita di 0,40 unità pari a 1,92%. Tra il 2017 ed il 2018 il valore della fiducia generalizzata nel centro è passato da un ammontare pari a 21,20 fino ad un valore pari a 21,80 ovvero pari ad una variazione di 0,60 unità pari a 2,83%. Nel passaggio tra il 2018 ed il 2019 il valore della fiducia generalizzata è cresciuto da un ammontare pari a 21,80 fino ad un valore pari a 24,20 ovvero pari ad una variazione di 2,40 unità pari ad un ammontare di 11,01 unità. Tra il 2019 ed il 2020 il valore della fiducia generalizzata è cresciuto da un ammontare pari a 24,20 fino ad un valore pari a 24,50 unità ovvero pari ad una variazione di 0,30 unità pari a 1,24%. Tra il 2010 ed il 2020 il valore della variazione assoluta del Centro è cresciuto di un ammontare pari a 1,30 unità pari a 5,60% mentre tra il 2015 ed il 2020 il valore della fiducia generalizzata nel Centro è cresciuto di un ammontare pari a 1,60 unità pari a 6,99%.

Mezzogiorno. Il valore della fiducia generalizzata nel Mezzogiorno è diminuito tra il 2010 ed il 2015 da un ammontare par a 17,00 fino ad un ammontare pari a 15,80 ovvero pari ad un valore di -1,20 unità pari a -7,06%. Tra il 2015 ed il 2016 il valore della fiducia generalizzata nel Mezzogiorno è cresciuto da un ammontare pari a 15,80 fino ad un valore pari a 16,50 ovvero pari ad un valore di 0,70 unità pari a 4,43%. Tra il 2016 ed il 2017 il valore della fiducia generalizzata nel Mezzogiorno è diminuito da un ammontare pari a 16,50 unità fino ad un valore pari a 15,80 ovvero pari ad una variazione di -0,70 unità pari a -4,24%. Tra il 2017 ed il 2018 il valore della fiducia generalizzata nel Mezzogiorno è cresciuto da un ammontare di 15,80 fino ad un valore di 16,80 ovvero pari ad un valore di 1,00 unità pari a 6,33%. Tra il 2018 ed il 2019 il valore della fiducia generalizzata nel Mezzogiorno è cresciuto da un ammontare pari a 16,80 unità fino ad un valore di 20,00 unità ovvero pari ad un ammontare di 3,20 unità pari a 19,05%. Tra il 2019 ed il 2020 il valore della fiducia generalizzata nel Mezzogiorno è cresciuta da un ammontare pari a 20,00 fino ad un valore pari a 20,10 unità ovvero pari ad una variazione di 0,10 unità equivalente allo 0,50%. Tra il 2010 ed il 2020 il valore della fiducia generalizzata nel Mezzogiorno è cresciuto di un ammontare pari a 3,10 unità pari ad un valore di 18,24%. Tra il 2015 ed il 2020 il valore della fiducia generalizzata nel Mezzogiorno è cresciuto di un valore pari a 4,30 unità pari a 27,22%.

Clusterizzazione. Di seguito viene proposta una clusterizzazione con algoritmo k-Means ottimizzato per il tramite del coefficiente Silhouette. In modo particolare è stato scelto un valore del coefficiente Silhouette tale da massimizzare il numero di cluster ed evitare che vi siano anche solo 1 elemento dei clusters che sia negativo. Attraverso l’applicazione di questa regola sono stati quindi individuati tre diversi clusters ovvero:

  • Cluster 1: Trentino-Alto Adige, Valle D’Aosta;
  • Cluster 2: Molise, Puglia, Sicilia, Calabria, Basilicata, Campania, Abruzzo, Umbria, Marche, Sardegna;
  • Cluster 3: Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte, Lazio, Emilia-Romagna, Toscana, Liguria, Veneto.

L’analisi della mediana dei singoli clusters analizzati mostra evidentemente la presenza di un ordinamento costituito dalla dominanza del cluster 1 con un valore della mediana pari ad un ammontare di 33,35, seguito dal cluster 3 con un valore della mediana pari a 25,35 e dal cluster 2 con un ammontare pari a 21,5. Ne deriva pertanto che: C1>C3>C2. Come è evidente viene riproposta la sostanziale contrapposizione tra Centro-Nord Italia, con valori elevati della fiducia generalizzata ed il Mezzogiorno con valori ridotti di fiducia generalizzata. Il divario tra Mezzogiorno e Centro-Nord riguarda non solo il reddito pro-capite quanto anche il valore della fiducia.

Machine Learning and Predictions. Di seguito vengono ad essere confrontati otto diversi algoritmi di machine learning per la predizione del valore della fiducia generalizzata nelle regioni italiane. In modo particolare il 70% del campione è stato utilizzato per realizzare l’addestramento degli algoritmi di machine learning mentre il 30% dei campioni restanti è stato impiegato per la predizione vera e propria. E’ stata quindi realizzata una classifica sulla base della capacità degli algoritmi di massimizzare il valore dell’R^2 e di minimizzare il valore di quattro diversi errori statistici ovvero “Mean Absolute Error”, “Mean Squared Error”, “Root Mean Squared Error”, “Mean Signed Difference”.  E’ stato quindi determinato il seguente ordinamento degli algoritmi ovvero:

  • Tree Ensemble Regression con un payoff pari a 8;
  • Random Forest Regression con un payoff pari a 13;
  • ANN-Artificial Neural Network e Gradient Boosted Trees Regression con un payoff pari a 17;
  • Simple Regression Tree con un valore del payoff pari a 27;
  • PNN-Probabilistic Neural Network e Linear Regression con un valore del payoff pari a 29;
  • Polynomial Regression con un valore del payoff pari a 40.

Attraverso l’utilizzo del Tree Ensemble Regression è quindi possibile realizzare le seguenti predizioni:

  • Piemonte con una variazione aumentativa da un ammontare pari a 24,30 fino ad un valore pari a 25,23 ovvero pari ad un ammontare di 0,93 unità pari a 3,82%;
  • Friuli-Venezia Giulia con una variazione diminutiva da un ammontare pari a 28,50 unità fino ad un valore di 25,58 ovvero pari ad un valore di -2,92 unità pari a -10,24%;
  • Emilia-Romagna con una variazione diminutiva da un ammontare pari a 25,40 fino ad un valore pari a 25,09 ovvero pari a -0,31 unità pari a -1,21%;
  • Toscana con una variazione diminutiva da un ammontare pari a 25,90 unità fino ad un valore di 25,26 unità ovvero pari ad una variazione di -0,64 unità pari a -2,46%;
  • Umbria con una variazione aumentativa da un ammontare pari a 18,40 unità fino ad un valore pari a 23,10 unità ovvero pari ad una variazione di 4,70 unità pari a 25,56%;
  • Campania con una variazione aumentativa da un ammontare pari a 20,60 unità fino ad un valore pari a 22,38 unità ovvero pari ad un valore di 1,78 unità equivalente ad un valore di 8,62%.

Complessivamente per le regioni analizzate è prevista una crescita da un ammontare pari a 23,85 fino ad un valore di 24,44 ovvero pari ad una variazione di 0,59 unità pari a 2,48%.

Conclusioni. Complessivamente il valore della fiducia generalizzata nelle regioni italiane è cresciuto nel periodo tra il 2010 ed il 2020. Tuttavia si tratta di un dato in controtendenza soprattutto se confrontato con altri indicatori sociali come per esempio le persone su cui contare ed il finanziamento delle associazioni che hanno riscontrato delle significative riduzioni. Tuttavia il dato può essere letto anche al contrario ovvero considerando che in media il 75,85% delle persone è priva di fiducia negli altri. La fiducia è cresciuta in quasi tutte le regioni tra il 2010 ed il 2020 con eccezione di Marche, Liguria, Sicilia e Umbria. Cionondimeno la stragrande maggioranza degli italiani, ovvero 75 italiani su 100 nel 2020, ritiene che la maggior parte delle persone non sia meritevole di fiducia.

Clusterizzazione delle regioni italiane per valore della fiducia. Elaborazione dell’autore. Software: Orange

Clusterizzazione delle regioni italiane per valore della fiducia generalizzata. Elaborazione dell’autore. Software: Orange
Clusterizzazione delle regioni italiane per valore della fiducia generalizzata. Elaborazione dell’autore. Software: Orange
Clusterizzazione delle regioni italiane per valore della fiducia generalizzata. Elaborazione dell’autore. Software: Orange
Clusterizzazione delle regioni italiane per valore della fiducia generalizzata. Elaborazione dell’autore. Software: Orange
Clusterizzazione delle regioni italiane per valore della fiducia generalizzata. Elaborazione dell’autore. Software: Orange
Clusterizzazione delle regioni italiane per valore della fiducia generalizzata. Elaborazione dell’autore. Software: Orange
Clusterizzazione delle regioni italiane per valore della fiducia generalizzata. Elaborazione dell’autore. Software: Orange
Clusterizzazione delle regioni italiane per valore della fiducia generalizzata. Elaborazione dell’autore. Software: Orange
Modelli di machine learning e predictions. Software: KNIME.
Modelli di Machine Learning and Predictions. Software: KNIME.
Risultati degli algoritmi di machine learning per la predizione. Software: Knime e Excel.
Classificazione degli algoritmi di machine learning per la predizione. Software: Knime e Excel.
Classifica della Fiducia Generalizzata nelle Regioni Italiane nel 2020. Fonte: ISTAT-BES.
Fiducia Generalizzata nelle Regioni Italiane nel 2020. Fonte: ISTAT-BES.
Classifica della Variazione Percentuale della Fiducia Generalizzata nelle Regioni Italiane nel 2020. Fonte: ISTAT-BES.
Variazione Percentuale della Fiducia Generalizzata nelle Regioni Italiane nel 2020. Fonte: ISTAT-BES.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©