Mettiti in comunicazione con noi

Politica

Menzogne a cinque stelle (2-Parte)

Pubblicato

su

alt

di ONOFRIO BELLIFEMINE

Dagli stipendi “da fame” degli eletti, alla democrazia online, passando per le scoperte scientifiche e le soluzioni “verdi”: tutte le balle di Grillo e company

(2-parte)

La settimana scorsa l’abbiamo visto(http://www.ilsudest.it/politica-menu/86-politica/1811-menzogne-a-cinque-stelle-.html): I grillini a volte barano sui loro presunti vitalizi “light”, pasticciano quando diventano amministratori e litigano un sacco sul web. Ma hanno tante idee interessanti per il futuro, sempre nel solco del progresso, del rispetto per l’ambiente, per un “domani” prospero, verde, pulito. Basta leggersi i post di Beppe Grillo e vedersi un po’ di suoi spettacoli. Quelli della rivista Wired, hanno raccolto tutti gli interventi del comico genovese e passato al vaglio un po’ delle sue proposte tecnologico – scientifiche, che dovrebbero cambiare il mondo. Lo sapevate ad esempio che è del tutto inutile comprare detersivi e saponette varie per rendere lindo il nostro bucato? Non date retta alla lobby di Coccolino! Per lavare i nostri indumenti è sufficiente una semplice Biowashball. E’ un affare di plastica contenente palline di ceramica che all’interno della lavatrice produrrebbero ioni negativi capaci di indebolire lo sporco dei tessuti. Al resto ci pensa l’acqua che porta via le macchie rendendo i nostri jeans preferiti pulitissimi, senza una goccia di detersivo. Chiaro no? Economico, pulito ed ecologico! Pensate a quanto si potrebbe risparmiare se tutti sulla terra rinunciassero a bottiglie, scatole e palline zeppe di detersivo destinato a inquinare i nostri mari. La gente però non si è fidata e ha continuato a comprare coccolino. Facendo bene. Gli studiosi hanno dimostrato che Biowashball non lava un bel niente, ma in compenso può causare un accumulo di muffe e batteri all’interno della lavatrice. Forse qualcuno non usa più i detersivi, ma si spera che nessuno abbia creduto a Grillo sui vaccini. Durante un suo spettacolo infatti, il comico ha definito questi, inutili. Molte malattie, ci spiega Grillo (che sicuramente ne sa “a pacchi”), sono scomparse “da sole” non di certo grazie all’intervento dei vaccini, completamente inutili e resi indispensabili solo dalla martellante propaganda delle lobby farmaceutiche(ancora lobby). Un’altra balla. I fatti dimostrano che le grandi campagne di vaccinazioni hanno debellato malattie terribili come il vaiolo. Glielo potrebbe spiegare bene Rita Levi Montalcini, che secondo Grillo avrebbe comprato il premio nobel coi soldi di una casa farmaceutica svizzera. In realtà la Montalcini ha identificato l’NFG, il fattore di accrescimento della fibra nervosa, riconosciuto a livello internazionale come una scoperta scientifica dalla straordinaria importanza. Grillo se l’è presa anche coi pomodori. Un tipo, sarebbe addirittura colpevole della morte di sessanta ragazzi poiché ottenuto incrociando col seme della pianta, il dna del merluzzo. Abbiamo cercato per ore la notizia negli archivi dei grandi quotidiani italiani e non, senza trovarla, poiché è ovviamente falsa, come falsa è anche la storia che la mammografia e tutte le analisi e gli sreening,   sarebbero in realtà pratiche pericolose, controproducenti e da evitare. La lista è ancora lunghissima, ed esilarante: l’Aids non esiste, è una bufala! In uno spettacolo del 1998, Apocalisse morbida, Grillo l’ha definita, “la più grande bufala di questo secolo” . Invece l’Aids è stata per anni una piaga difficile da marginare, che ha segnato profondamente il Mondo occidentale e ucciso centinaia di migliaia di persone. L’Hiv è un virus trasmissibile che danneggia il sistema immunitario favorendo l’insorgenza di malattie che possono anche portare alla morte. Se però l’Aids non esiste, il Cancro è vero e si cura con il metodo Di Bella. Ma il comico genovese dà per acquisita una questione dibattuta e assai controversa sulla quale, la comunità scientifica internazionale ha impiegato diversi anni prima di pronunciarsi. La cura del professore, è stata adottata in via sperimentale dal Ministero della Salute nel 1999 e non ha fornito risultati apprezzabili. Alla fine anche la rivista British Medical Journal, ha considerato inefficace la cura. Ma Grillo è così: o tutto bianco o tutto nero. I suoi sono solo giudizi netti, taglienti, dai toni fracassanti. E quindi se riempite il serbatoio della vostra automobile con la benzina siete dei gran cretini, perché basta qualche litro d’acqua! Non ci credete? Chiedete a Grillo, Beppe Grillo, quello con la licenza di mentire.





Informatico, sindacalista, appassionato di politica e sportivo